home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 96.877.875 visualizzazioni ]
06/02/2013 11.28.46 - Articolo letto 2811 volte

Il Carnevale montese e lo spettacolo di Abbarabbish

Spettacolo di Abbarabbish Spettacolo di Abbarabbish
Media voti: Il Carnevale montese e lo spettacolo di Abbarabbish - Voti: 0
Particolarità di questo spettacolo teatrale è la lingua utilizzata, il vernacolo
Montescaglioso Sabato 9 febbraio si terrà il secondo appuntamento con gli eventi del Carnevale montese, giunto quest’anno alla sua cinquantaquattresima edizione.
“Questa manifestazione – ha commentato l’assessore alla cultura di Montescaglioso, la dottoressa Ditaranto - è una delle manifestazioni più attese dalla nostra cittadina, tra le più importanti dell’anno, seconda solo alla festa patronale di San Rocco. Questo accade perché è un momento che riesce ad unire la tradizione storica, come quella carnevalone, con il discorso di quelle usanze che si stanno sviluppando e si stanno riprendendo, tipo il riutilizzo della carta pesta e dei carri allegorici. Anche a livello sociale è molto importante, perché tanti ragazzi sono impegnati, per quasi tutto l’anno, alla realizzazione dei carri e vengono protetti da situazioni di devianza. Ancora, a differenza di altri eventi, questa festa riesce ad unire tutte le fasce d’età, tutte le generazioni”.
Il secondo appuntamento avrà inizio alle ore 19 e sarà incentrato sulla rappresentazione “Na Cos U Carn’valon”, a cura dell’associazione culturale Abbarabbish, uno spettacolo che mostra l’evoluzione della celebrazione della festività, patendo dall’origine. Una delle tante particolarità di questo spettacolo teatrale è certamente la lingua utilizzata. L’opera è tratta dallo scritto del professore D’Elicio, noto docente del comune di Montescaglioso, sarà interamente recitata in vernacolo.
“La rappresentazione teatrale utilizzerà il dialetto montese – ha spiegato Melissa Tedesco, presidente dell’associazione culturale Abbarabbish -  si svolgerà in Corso Repubblica e sarà itinerante. Il turista o il cittadino, camminerà insieme allo svolgersi dello spettacolo. Metteremo in evidenza gli usi e i costumi del carnevale di un tempo, dai primi abiti più antichi, fatti con le pelli degli animali, passando per l’evoluzione del costume e dunque mostrando il vestito realizzato con i pezzettini di stoffa, per arrivare a quello realizzato con i pezzettini di giornali. Dobbiamo rievocare tutti e tre i modelli di abito che si sono succeduti nel corso degli anni. Faremo anche vedere ai bambini più piccoli come si svolgeva il ‘carnevalone’, manifestazione che festeggiavano i nostri nonni. Infine rievocheremo il lavoro dei primi negozianti, due figure importanti , che svolgevano la loro attività nel centro storico”.
Alla prima rappresentazione seguiranno due repliche: la prima alle ore 21 dello stesso giorno e la seconda, il giorno seguente, domenica 10, alle ore 18, prima dell’inizio della seconda sfilata dei carri allegorici.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi