home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 85.280.024 visualizzazioni ]
31/01/2013 20.11.49 - Articolo letto 3642 volte

Peripezie di una Mythen bruciata

Mythen (foto SassiLand) Mythen (foto SassiLand)
Media voti: Peripezie di una Mythen bruciata  - Voti: 0
Nella notte un incendio ha distrutto la protezione in materiale speciale di un serbatoio dello stabilimento della Val Basento. Mentre permane lo spettro della cassa integrazione e della chiusura. Lavoratori preoccupati.
di ANTONIO GRASSO
Ferrandina Non c’è pace per la Mythen. Un incendio, la cui origine è ancora tutta da chiarire, ha distrutto - la notte scorsa - la protezione in materiale speciale di un serbatoio dello stabilimento ubicato nella zona industriale di Ferrandina, specializzato nella produzione di biodiesel ed altri prodotti chimici che utilizzano materie prime rinnovabili. All’interno vi erano conservati circa 25 mila litri di acidi grassi. Le fiamme sono state spente dopo oltre due ore di lavoro dai Vigili del fuoco, giunti da Matera in supporto di quelli del presidio aragonese. A lanciare l'allarme personale dell'azienda, già al centro delle cronache – da alcune settimane – per motivi legati al fermo della produzione ed allo sciopero delle maestranze a causa della mancata corresponsione di alcune mensilità arretrate, fino al cumulo di altre spettanze contrattuali maturate e non corrisposte da oltre un anno. Una situazione pesante, per non dire insostenibile. E che, complice anche l’incendio nello stabilimento, rischia di far salire altresì la stato di tensione. Per di più in vista dell’incontro di domani in Regione fra la proprietà e le rsu aziendali. Un nuovo faccia a faccio dopo quello dell’altro giorno, in cui  la proprietà fece capire di essere orientata a chiedere la cassa integrazione per tutti e 70 i lavoratori (senza contare la trentina dell’indotto) impiegati nello stabilimento della Val Basento. Loro temono che possa essere l’anticamera della chiusura dello stesso impianto. E per questo sono molto preoccupati. E con loro anche il sindaco di Ferrandina, Saverio D’Amelio, che sin dall’inizio della vexata quaestio si è detto “al fianco dei lavoratori”. Come anche l’ente Regione che - per bocca dell’assessore alle Attività produttive, Marcello Pittella – ha fatto sapere di “voler salvaguardare l’impianto tecnologico, al pari dei livelli occupazionali”. Si vedrà. Per intanto resta lo spettro della cassa integrazione (prima) e della chiusura dello stabilimento (poi). Sarebbe l’ennesima croce di una valle trasformatasi ormai in un vero e proprio cimitero industriale.      


Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi