home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 85.855.080 visualizzazioni ]
31/01/2013 9.57.48 - Articolo letto 2848 volte

NATUZZI: INCALZARE IL GOVERNO DOPO ANNUNCIO CHOC

Natuzzi (foto internet) Natuzzi (foto internet)
Media voti: NATUZZI: INCALZARE IL GOVERNO DOPO ANNUNCIO CHOC - Voti: 0
Nota di Nicola Benedetto, capolista al Senato per il Centro Democratico
Matera “L’annuncio choc della Natuzzi di chiusura di due impianti produttivi, uno a Ginosa e l’altro a Matera, insieme alla presentazione del piano industriale che prevede ulteriori tagli per 1.800 lavoratori, giunge mentre si stanno consumando gli ultimi passaggi per la firma dell’Accordo di programma per il Polo murgiano del “Mobile Imbottito” con il ministero dello Sviluppo Economico e le Regioni Basilicata e Puglia. L’intesa, che doveva essere sottoscritta entro la fine di questo mese di gennaio, rappresenta l’unico strumento per dare attuazione agli investimenti indispensabili al rilancio del distretto del salotto”. A sostenerlo è Nicola Benedetto, consigliere regionale e capolista al Senato per il Centro Democratico, sottolineando che “adesso non resta che incalzare il Governo nazionale a mettere fine alla telenovela dell’Accordo di Programma che quest’estate ha registrato una prima puntata con una visita di esperti del Ministero nell’area murgiana e una seconda con l’insediamento di un gruppo di lavoro, con il coordinamento del Direttore Generale Sappino e di Invitalia. Oltre al Ministero dello Sviluppo Economico è necessario coinvolgere il Ministero del Lavoro per pensare in tempo alla proroga degli ammortizzatori sociali che interessano già 1.500 dipendenti della Natuzzi. Anche il management Natuzzi va incalzato tenuto conto che i cosiddetti esuberi potrebbero ridursi a 1.300 facendo rientrare in Italia quote di lavoro attualmente sviluppate tra Cina e Romania”.
“La questione centrale  riguarda l’idea di sviluppo industriale di quello che era uno dei fiori all’occhiello del made in Italy e che solo nel 2003 valeva 2,2 miliardi di euro, il 55 per cento della produzione italiana e circa l’11 per cento di quella mondiale e con ricavi scesi intorno ai 700 milioni di euro. Nell’area murgiana non ci può essere solo posto per produzioni da destinare all’Ikea, perché solo il rilancio della qualità del “made in Italy” può contrastare quello che è stato ribattezzato il ‘meid in itali’ cinese. Per questa ragione considero strategica – sottolinea l’esponente del CD - l’attivazione a Matera della Scuola internazionale di design, per favorire, attraverso la formazione, la ricerca e l’innovazione, la costruzione di un sistema capace di divenire attrattore territoriale e sviluppare fermenti creativi e iniziative.
Vorrei ricordare in proposito la seconda edizione del ‘Nicolettihome Award’, il concorso per giovani talenti del design. All’evento ‘Il divano cerca nuove idee nei giovani’,  a Palazzo Lanfranchi, a Matera, ho partecipato anch’io ed ho toccato con mano la creatività di 42 studenti dell’Università dell’Immagine di Bari, dell’Istituto grafico Poliarte di Ancona e dell’Università di Basilicata, partecipanti al concorso con la presentazione di progetti di divani.

E’ questa – dice ancora Benedetto - la ricetta, l’unica che conosco, contro il  ‘meid in itali’ cinese. Oppure si dovrà piegare il capo ai prezzi bassi di produzione, facendo i conti con salari e qualità, imposti oggi dall’Ikea e domani da non so chi.  Se non vogliamo continuare a parlare più di fallimenti o di “necrologi” ma di progetti e proposte, accompagnati da strumenti nazionali e regionali, di cui due recentissimi (Contratto di Rete e Contratto di Sviluppo) in grado di delineare un futuro diverso, per me c’è un progetto concreto: realizzare una Filiera Territoriale Logistica tra la fascia jonica e la Valbasento. Le opportunità sono: Produzioni agricole ed agroindustriali di alta qualità; Presenza di aree industriali ben infrastrutturate e aziende/settori industriali già attivi; Viabilità stradale di buon livello; vicinanza con infrastrutture integrabili (Porti, Aeroporti, Autostrade, ecc.); strumenti di sostegno alla localizzazione di nuove realtà imprenditoriali”.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi