home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 97.550.990 visualizzazioni ]
28/01/2013 10.55.51 - Articolo letto 4406 volte

COSTI DEL PEEP DI SAN GIACOMO DUE, INCONTRO ADICONSUM E AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Da destra - Ing Francesco Paolo Tataranni, l´Assessore Rocco Rivelli, Angelo Festa, Segretario Generale Adiconsum, Santino Lomurno e Antonio Losacco Da destra - Ing Francesco Paolo Tataranni, l´Assessore Rocco Rivelli, Angelo Festa, Segretario Generale Adiconsum, Santino Lomurno e Antonio Losacco
Media voti: COSTI DEL PEEP DI SAN GIACOMO DUE, INCONTRO ADICONSUM E AMMINISTRAZIONE COMUNALE - Voti: 0
Si è svolto venerdì 25 gennaio
Matera Si è svolto il 25 gennaio u.s. alle ore 18,30, presso l’aula Magna dell’Istituto Tecnico Commerciale e Geometra “Loperfido-Olivetti” di Matera, in Via Matarazzo, l’incontro organizzato dall’Adiconsum fra i cittadini residenti nel Peep di San Giacomo 2 e gli amministratori del Comune di Matera.
All’incontro hanno partecipato
per il Comune di Matera: Rocco Rivelli, Assessore al Patrimonio, Avv. Giuseppe Franchino e l’Ing. Francesco Paolo Tataranni
per l’Adiconsum: Angelo Festa, Segretario Generale dell’Associazione, Ing. Santino Lomurno, l’Arch. Antonio Losacco e gli Avvocati Francesco Calculli, Dino Cifarelli e Fernanda Chiarelli.
 
E’ stato un confronto costruttivo – ha affermato Angelo Festa, Segretario Generale dell’Adiconsum. L’Assessore al Patrimonio, Rocco Rivelli, ha riconosciuto le nostre ragioni – ha continuato Festa -  pur ritenendo che alcune proposte come ad esempio la prescrizione non è possibile prenderla in considerazione.
L’Assessore Rivelli ha proposto la costituzione di una commissione tecnica formata da rappresentanti dell’Amministrazione Comunale e da rappresentanti dell’Adiconsum per addivenire a proposta di conciliazione della vertenza.
 
 
LE PROPOSTE ADICONSUM
L'eventuale pagamento del saldo del valore dei suoli edificabili, sempre se dovuto, debba limitarsi al solo "giusto" valore dei suoli, ossia quelli di pertinenza dei fabbricati sociali e non debba essere gravato da ulteriori richieste che esulino dagli impegni assunti con le convenzioni a suo tempo stipulate, e per quanto concerne gli oneri di urbanizzazione si debba fare riferimento esclusivamente ai criteri di cui alla L.R. 6.07.1978 n028 ed alle varie deliberazioni consiliari che ne avevano stabilito il parametro di riferimento (£/mc di costruito), essendo incluso in quel valore anche il contributo sull'acquisizione delle aree necessarie.
 
L'importo che l’Amministrazione Comunale di Matera richiede è gravato di interessi e di rivalutazione monetaria, con un pesante aggravio per i cittadini incolpevoli rispetto al giusto valore del suolo. Tale pesante maggiorazione, accessoria rispetto a quella che sarebbe stata la giusta indennità di esproprio, deriva da un'occupazione divenuta illegittima per inadempienze del Comune, unico diretto contraddittore nel contenzioso con i proprietari dei suoli!
Infatti, non si comprende perché l'Amministrazione Comunale con una deliberazione del 15.05.1987, dopo aver determinato in f 10.000/m2 l'indennità espropriativa, lasciò, poi, trascorrere il termine prescrittivo quinquennale per l'acquisizione definitiva senza dare alcuna comunicazione alle cooperative interessate affinché, per tempo, avessero potuto contribuire direttamente alla spesa.
I ritardi accumulati e le inerzie hanno trasformato da legittima ad illegittima la procedura espropriativa, fatto eccepito dai proprietari dei suoli che hanno ottenuto dall'autorità giudiziaria ragione delle loro tesi e, di conseguenza, hanno visto riconosciuto il diritto al risarcimento del danno.
 
L'importo richiesto ai cittadini non proviene solo da una valutazione limitata al "valore" della superficie del lotto edificabile bensì comprende anche l'acquisizione delle superfici pubbliche (verde, spazi sportivi, strade, parcheggi) che bisognerebbe ricordare costituiscono standard urbanistici a servizio anche di altri quartieri (per es. Via La Martella -zona33- del tutto priva di verde!!) e dello stesso San Giacomo 1.
Pertanto, l’Adiconsum ribadisce, che le eventuali richieste di pagamento da parte del Comune di Matera nei confronti dei soci delle ex cooperative del Peep di S.Giacomo 2, debbano essere depurate degli interessi e della rivalutazione monetaria applicando il giusto valore venale al momento della scadenza quinquennale, nonché dei costi delle aree per gli oneri di urbanizzazione che andrebbero determinati in via parametrica.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi