home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.360.977 visualizzazioni ]
10/01/2010 14.20.11 - Articolo letto 5960 volte

Allarme del segretario provinciale Giuseppe Amatulli

Allarme del segretario provinciale Giuseppe  Amatulli Allarme del segretario provinciale Giuseppe Amatulli
Allarme del segretario provinciale Giuseppe  Amatulli Allarme del segretario provinciale Giuseppe Amatulli
Giuseppe  Amatulli Giuseppe Amatulli
Media voti: Allarme del segretario provinciale Giuseppe  Amatulli - Voti: 0
La classe politica è avvitata su sé stessa, ci riesce difficile pertanto, individuare interlocutori attenti
di PIER ANTONIO LUTRELLI
Matera

“La classe politica è avvitata su sé stessa, ci riesce difficile pertanto, individuare interlocutori attenti a cui sottoporre i problemi del territorio, delle famiglie e dei lavoratori, proprio nel momento in cui serve invertire la rotta con scelte di discontinuità precise e coraggiose”


“Non è facile all’inizio di ogni anno, fare il punto della situazione, di fronte al quadro deprimente sul piano economico-occupazionale che riguarda il nostro territorio, in cui ci troviamo. Di fronte ad una classe politica avvitata su sé stessa, impegnata perennemente per ricercare i famosi equilibri interni, ci riesce difficile individuare, in questo particolare momento storico, interlocutori attenti a cui sottoporre i problemi del territorio, delle famiglie e dei lavoratori”.
E’ quanto sostiene con preoccupazione, il segretario provinciale della Cisl di Matera, Giuseppe Amatulli.  “Ribadisco cose certamente dette e ridette più volte – afferma l’esponente sindacale - ma ad oggi impellenti.  In un Mezzogiorno sofferente, si innesta la Basilicata ed il materano, dove è evidente un numero spropositato di esuberi dal mondo del lavoro che nel 2009 è quasi di cinquemila unità, con una crescita del numero dei disoccupati di duemila unità. I dati ultimi fornitici dall’Istat, evidenziano una crescente sofferenza delle famiglie del Mezzogiorno in particolare di quelle lucane. Abbiamo pertanto il dovere di imporre uno stop allo sfascio produttivo e sociale della nostra economia – continua Amatulli - che sta perdendo funzioni e strutture di servizio come hanno dimostrato in questi anni i continui disimpegni dal territorio materano di  enti e grandi gruppi industriali. In ultimo, nel 2009 abbiamo registrato la chiusura della storica sede della Banca d’Italia a Matera. Per invertire la tendenza occorrono scelte precise e coraggiose, scelte nette di discontinuità, attraverso un patto tra i componenti sociali, imprenditoriali ed istituzionali. Chiaro che occorre il clima giusto in cui  poter mettere in campo le giuste sinergie nell’interesse esclusivo dei lavoratori. In cima – suggerisce il segretario provinciale della Cisl – va indicata una forte ripresa degli investimenti pubblici, riservando particolare attenzione alle opere infrastrutturali sia materiali che immateriali: trasporti, ferrovie e innovazioni tecnologiche (internet a banda larga, ecc.).
Altra priorità riguarda l’“industria” turistico-culturale. Servirebbe rafforzare maggiormente l’inserimento del nostro patrimonio turistico –ambientale nei grandi circuiti nazionali e soprattutto internazionali – suggerisce il leader materano della Cisl - per renderlo finalmente sempre più produttivo e meno episodico e quindi funzionale allo sviluppo più complessivo della nostra provincia. Se vogliamo  raggiungere il fondamentale e prestigioso obiettivo di far diventare Matera “Capitale Europea della Cultura” nel 2019, molto c’è ancora da fare in questa direzione. Un’altra ampia prospettiva – sottolinea - è rappresentata dalla potenzialità nell’offerta tecnologica del nostro territorio: Centro di Geodesia spaziale, Enea, Università, Agrobios ed altro. Essi devono raggiungere l’obiettivo di favorire scambi tra il sistema dell’offerta di ricerca scientifica e la domanda di innovazione tecnologica. Per quanto attiene invece all’industria ed in particolare alla Valbasento – conclude Amatulli - gli sforzi devono mirare ad attrarre la localizzazione di una grande industria che l’Eni deve a questo territorio ed alla sua storia”.
 




Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi