home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.363.674 visualizzazioni ]
16/01/2013 21.18.48 - Articolo letto 2288 volte

Regione Basilicata, indagine sulle cause dei danni alluvionali

Alluvione Alluvione
Media voti: Regione Basilicata, indagine sulle cause dei danni alluvionali - Voti: 0
In Commissione regionale “Controllo – Verifica – Monitoraggio” presentati risultati
Basilicata Il presidente della Commissione, consigliere Napoli (Pdl), nel precisare che si tratta di una prima bozza del lavoro dell’organismo consiliare, ha sottolineato come “è mancato finora il giusto coordinamento tra i soggetti interessati ed è, nel contempo, venuta meno l’attenzione della ‘politica’ per un problema di grande rilevanza che riguarda prevenzione ed attuazione degli interventi”.
 
“Al termine dell’indagine conoscitiva – si legge nel documento redatto dall’Ufficio della Commissione – si ritiene doveroso concludere con un invito alle amministrazioni competenti, in primis alla Regione Basilicata, a mettere in atto ogni azione necessaria a prevenire ulteriori disastri. Al riguardo si è avuto modo di appurare che gli eventi climatici estremi come quello del primo marzo 2011 non sono unici ma si verificano periodicamente. Gli straordinari cambiamenti climatici degli ultimi anni fanno temere per il futuro, in quanto sicuramente si ripeteranno e probabilmente con maggiore gravità. Occorre, quindi, mettere in atto tutte quelle azioni necessarie a scongiurare il ripetersi di situazioni pericolo estremo ed il verificarsi di simili disastri. La Regione deve porre in essere tutti i provvedimenti di sua competenza volti alla adozione dei piani di laminazione, la individuazione di casse di espansione o, comunque, di aree di laminazione. Occorre procedere – continua il documento – ad una opera di sistematica eliminazione delle situazioni di pericolo, in primo luogo attraverso la pulizia degli alvei dei fiumi, anche con prelievo di inerti ove necessario, per il ripristino del normale flusso delle acque. Va fatta una rivisitazione delle dimensioni degli argini fluviali nei tratti medi e bassi e si deve procedere alla manutenzione di quelli comunemente esistenti o al ripristino laddove distrutti. Una attenzione particolare va data alla interferenza delle grandi lineari infrastrutturali (Ss 106 e ferrovia) con gli ambiti fluviali mirati a ridurne gli effetti. Opportuno, al riguardo, un tavolo tecnico con Università, Ferrovie dello Stato, Anas, Comuni interessati, Consorzio di Bonifica di Bradano e Metaponto e Autorità di bacino. Andrebbero, altresì ricercate, opportune soluzioni tecniche per favorire un maggiore deflusso a mare delle onde in piena. Infine – conclude il documento – va fatta una costante ed attenta sorveglianza del territorio per evitare il proliferare di ulteriori insediamenti abitativi, industriali ed agricoli in zone soggette a periodiche inondazioni e procedere, per quanto possibile, alla delocalizzazione di quelli già realizzati”.
 
Questo quanto comunicato “dopo aver audito gli Assessori regionali interessati in ragione delle competenze affidate ai loro dipartimenti, i Sindaci dei luoghi coinvolti, i dirigenti degli uffici che hanno competenza diretta ed indiretta sulla questione e tutti i soggetti istituzionali che potevano spiegare il fenomeno dal punto di vista tecnico, ivi compresa, naturalmente, la Protezione civile”.
 
Hanno partecipato ai lavori della Commissione, oltre al presidente Napoli, i consiglieri Dalessandro e Robortella (Pd), Falotico, Romaniello (Sel), Navazio (Ial).



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi