home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.597.747 visualizzazioni ]
07/11/2012 14.57.25 - Articolo letto 3238 volte

Matera 2019 a Florens 2012

Florens 2012 Florens 2012
Media voti: Matera 2019 a Florens 2012 - Voti: 0
La settimana internazionale dei Beni culturali e Ambientali a Firenze
Matera Anche Matera 2019 ha partecipato alla settimana internazionale dei Beni culturali e Ambientali Florens 2012 in corso di svolgimento a Firenze. In particolare, al focus “Museo / Territorio” sono stati chiamati, fra gli altri, a proporre una relazione Paolo Verri, direttore del comitato Matera 2019, Maurizio Cecconi, AD di Villaggio Globale e direttore della candidatura di Venezia come capitale europea della cultura 2019, Maurizio Venturi dell'IBM Smarter Cities Team e Paolo Nesi dell'Università di Firenze. Nel corso della tavola rotonda si è discusso della relazione tra musei, cultura e smart cities.
Il fil rouge di Florens 2012 è il tema della produzione culturale, affiancato da quello dell’identità competitiva dei beni culturali, che verrà sviluppato nelle ricerche del Forum, nelle case history  e nelle lectio magistralis. Le ricerche faranno emergere una visione unitaria dei beni culturali: dal paesaggio agli archivi storici, dalla gastronomia all’artigianato, dall’archeologia alla moda, all’agricoltura al design. Sotto l’egida della cultura  verrano  connessi, interpretati e divulgati l’aspetto storico, sociale e artistico legati indissolubilmente e biunivocamente a quello economico/produttivo.
La finalità del Forum Internazionale e delle iniziative di Florens 2012 è, attraverso esempi mutuabili, motivare e promuovere un’economia basata sulle risorse culturali e ambientali mediante una proficua combinazione di saperi, atta a creare una nuova golden economy legata ad un sostenibile sviluppo industriale di lungo termine  della quale poter avvalersi anche per far fronte alle attuali emergenze economiche. L’obiettivo è creare nell’opinione pubblica, ma soprattutto  negli amministratori della cosa pubblica, una nuova sensibilità su queste tematiche per  ripristinare lo stretto e corretto rapporto tra produzione e conoscenza: il ritorno economico della cultura.
Nel corso del suo intervento Verri ha proposto di focalizzare con chiarezza l'uso delle risorse derivanti dalla tassa di soggiorno. “Nelle città d'arte italiane – ha detto il direttore del Comitato Matera 2019 - si può e si deve costruire un progetto di accoglienza e informazione a tutti gli ospiti italiani e stranieri che la pagano. Si tratta di dire con chiarezza a cosa servirà quella tassa e di chiedere l’iscrizione volontaria a una mailing list "di scopo" grazie alla quale entrare a far parte di una specifica community e diventare davvero "cittadini temporanei".
Inoltre, Verri ha proposto di lavorare alla creazione di volontari del web che aiutino i territori a raccontarsi come si sta sperimentando a Matera. Si tratta di formare cittadini, visitatori, giovani, anziani, dare loro più informazioni prima che arrivino in un luogo e dopo che l'hanno lasciato. E’ una grande chance della rete che bisogna saper cogliere”.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi