home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 88.859.397 visualizzazioni ]
06/11/2012 15.00.09 - Articolo letto 2697 volte

Basilicata Innovazione: 239 imprese già coinvolte, ora “voucher” e “premi”

Basilicata Innovazione Basilicata Innovazione
Media voti: Basilicata Innovazione: 239 imprese già coinvolte, ora “voucher” e “premi” - Voti: 0
L’attività dell’agenzia creata da Regione e Area Science Park ha prodotto aumenti di fatturato e occupazione.
Basilicata Sono 239 le imprese lucane che hanno già fruito dei servizi di Basilicata Innovazione per innovare i propri processi e i propri prodotti con risultati incoraggianti: secondo un’indagine condotta su 81 aziende beneficiarie l’aumento di fatturato è stato del 7,9 per cento con 8,6 assunti in più ogni 100 precedenti. Su queste basi l’attività viene rilanciata per il prossimo triennio, introducendo anche alcune novità come i “Premi per l’Innovazione” e “Voucher Giovani Lucani”.
Risultati e nuovi obiettivi sono al centro di una conferenza stampa organizzata questa mattina da Regione, Basilicata Innovazione e Area Science Park. I dati evidenziano che, a distanza di tre anni di attività, si può affermare che le competenze specialistiche di Basilicata Innovazione, messe a disposizione di imprenditori futuri o con un business già consolidato, hanno inciso sul rafforzamento delle condizioni economico-industriali del territorio.
I dati aggiornati al 31 dicembre 2011 parlano di 665 imprese contattate, 566 visitate, 276 interventi di innovazione realizzati sulle imprese e 239 imprese coinvolte in interventi di innovazione. E inoltre 110 ricercatori coinvolti, 31 i progetti di valorizzazione della ricerca avviati, 15 gli interventi di valorizzazione dei risultati della ricerca effettuati; 6 i progetti di imprese innovative incubate, di cui 3 sotto forma di spin off della ricerca. I risultati sono stati i brevetti depositati e i risultati delle ricerche sviluppate in collaborazione con i Dipartimenti dell’Università degli Studi della Basilicata e i Centri di ricerca regionali che si sono tradotti in processi produttivi. “Motivi sufficienti – ha detto l’assessore alle Attività Produttive Marcello Pittella – per continuare a sostenere il progetto avviato nel 2009 nella convinzione che l’innovazione sia lo strumento più efficace per contrastare la crisi e creare opportunità di sviluppo”.
Nei prossimi 3 anni l’azione sarà mirata a consolidare i risultati raggiunti configurando sempre più Basilicata Innovazione come agenzia regionale per l’Innovazione. Da qui le nuove linee strategiche, nell’ottica di valorizzare le conoscenze e le competenze presenti sul territorio lucano, per innalzare il tasso di crescita delle attività imprenditoriali e di valorizzare al meglio le qualità delle menti lucane.
Il modello, quindi, funziona. E per rafforzarlo ecco, in aggiunta alle attività già in corso, i “premi per l’innovazione”, che offriranno sostegno finanziario alle imprese che innovano, i “Voucher giovani” per la formazione on job e l’inserimento di livelli elevati in impresa, e i “Trend tecnologici”, strumenti di monitoraggio di evoluzione tecnologica e mercati da offrire alle imprese, oltre che un Osservatorio Formazione, Ricerca e Innovazione utile a orientare e rendere omogenee le politiche di settore.
“Le economie vincenti – ha osservato il presidente della Regione, Vito De Filippo – sono quelle che riescono ad innalzare e diversificare le proprie attività, in modo da renderle più capaci di penetrare i mercati e meno esposte agli effetti delle crisi. In questo produrre aumenti di fatturato e occupazione con iniziative di innovazione su un tessuto di piccole e medie imprese offre forti garanzie. Effetti che, indubbiamente, fanno meno rumore della crisi che investe grandi imprese ma che hanno contribuito anche a mitigare l’effetto sociale che quelle crisi hanno determinato. Per questo – ha concluso – mentre dobbiamo fronteggiare le difficoltà del momento, non dobbiamo rinunciare a investire su ciò che nel futuro può rendere la Basilicata più competitiva e, soprattutto, più solida”.

AREA Science Park, Innovation Factory e Regione Basilicata: partner attivi di Basilicata Innovazione
Per Enzo Moi, direttore generale di AREA Science Park, la sinergia di Basilicata Innovazione con i propri partner consentirà un ulteriore passo in avanti per costruire un sistema regionale dell’innovazione evoluto
 
 “AREA Science Park, insieme alla propria in-house Innovation Factory,  è orgogliosa di continuare la propria azione di supporto al progetto Basilicata Innovazione, un progetto che ha rovesciato una serie di luoghi comuni, dimostrando che una collaborazione Nord Sud finalizzata ad un reale sviluppo del territorio, non solo è possibile, ma anche vincente. Nel primo triennio si sono ottenuti importanti risultati, costruendo una mentalità più collaborativa, più aperta all’innovazione e all’applicazione delle conoscenze, sia da parte degli imprenditori che dei ricercatori. Al tempo stesso, il progetto ha aiutato diverse “eccellenze” di cui il territorio lucano dispone a manifestarsi e a consolidarsi.
L’emergere di questa nuova cultura locale, costituisce un importante passo in avanti verso il completamento dell’obiettivo che abbiamo condiviso con la Regione Basilicata:  affermare nel nuovo triennio e con i nuovi strumenti a disposizione un sistema regionale dell’innovazione evoluto e fare di Basilicata Innovazione l’Agenzia regionale in grado di garantirne la piena valorizzazione”.

Basilicata Innovazione – Le novità
 
 
Fra le novità del triennio 2012-2015:
 
Premi per l’innovazione
Strumento finanziario utile alle imprese per sostenere le prime fasi operative dei progetti di innovazione e sviluppo competitivo, quali, ad esempio, l’ingegnerizzazione dell’innovazione, la prototipazione, la brevettazione. L’erogazione a sportello di tali risorse consente di operare nel pieno rispetto delle procedure pubbliche di contribuzione riducendo al minimo gli oneri burocratici.  
 
Voucher Giovani lucani
Iniziativa che incoraggia e favorisce l’impiego di giovani laureati lucani in attività di formazione on-the-job nelle imprese della regione. Il progetto, oltre a rappresentare un’importante opportunità di crescita per i giovani, vuole aiutare le imprese a velocizzare i loro processi di innovazione attraverso il rapido inserimento di risorse umane qualificate. Il programma, impostato in collaborazione con l’Ateneo regionale, prevede l’identificazione di neo-laureati interessati a sviluppare un percorso di innovazione elaborato dall’impresa con l’assistenza di Basilicata Innovazione.
 
Trend tecnologici e di mercato
Produzione di documenti di scenario sull’evoluzione tecnologica, sull’andamento dei mercati dei prodotti specialmente in settori ad alta redditività per sostenerne lo sviluppo e la capacità di competere delle imprese ed indirizzare i ricercatori verso settori scientifici che offrono margini utili per la valorizzazione commerciale dei risultati.
 
Osservatorio Formazione, Ricerca e Innovazione
Strumento di servizio trasversale a sostegno delle esigenze di innovazione del territorio. Svolge analisi e monitoraggi sulle tendenze in atto nei principali settori economici della Regione e sulla domanda e offerta di formazione, ricerca e innovazione. Si occupa di reperire informazioni utili a  orientare le politiche regionali sulla ricerca e sull’innovazione, anche attraverso l’individuazione delle best practice nazionali e internazionali, fornendo all’amministrazione regionale, ma anche alle imprese e alle altre istituzioni, un efficace strumento di conoscenza del territorio e delle sue potenzialità.

 
Basilicata Innovazione – Le attività e i servizi
 
Basilicata Innovazione ha individuato tre macro aree di attività nelle quali operare, indispensabili al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo territoriale:
 
 
Sviluppo competitivo delle imprese
Un sistema dedicato alla promozione della cultura dell’innovazione nelle imprese. Fornisce assistenza per la realizzazione di progetti di ricerca e sviluppo finalizzati a innovare i prodotti e/o i processi produttivi  e gestionali.
 
Valorizzazione della ricerca
Servizio dedicato alla valorizzazione delle attività e dei risultati scientifici prodotti dai centri di ricerca e dall’Università di Basilicata. L’ottica è quella di favorire una maggior conoscenza di tali risultati da parte del tessuto industriale lucano e agevolare il loro trasferimento al mercato sotto forma di nuove tecnologie.
 
Incubazione nuove imprese
Attività a sostegno della creazione di nuove imprese ad alto contenuto tecnologico. Il servizio si occupa di intercettare idee innovative e trasformarle in progetti di impresa con forte potenziale di successo. Le attività sono svolte dall’incubatore “di primo miglio” BI CUBE che assiste gli aspiranti imprenditori nella delicata fase di pre-seed (costruzione del progetto di impresa).
 
Per la realizzazione delle attività la struttura di Basilicata Innovazione si avvale dei seguenti servizi trasversali e strumenti operativi:
 
PatLib – Assistenza brevettuale
Informazioni e ricerche documentali su tutela della proprietà industriale e brevettabilità, ottenute attraverso la consultazione di banche dati disponibili sul mercato e delle risorse informative fornite dagli uffici brevetti nazionali e internazionali.
 
Centro nuovi materiali
Soluzioni e assistenza tecnico-specialistica nel campo dei materiali innovativi, capaci di rispondere alle esigenze di imprese che vogliono migliorare le prestazioni dei loro prodotti.  E’ fornita da professionisti in grado di individuare le soluzioni più rispondenti ai requisiti tecnici, estetici ed economici.
 
Albo degli esperti
Selezione delle migliori competenze presenti nel mondo della ricerca, in diversi settori scientifici, da mettere a disposizione delle imprese per attivare progetti di innovazione e di sviluppo competitivo e anche per affiancare, nella loro crescita professionale, nuove risorse umane da inserire in azienda. 
 
Servizio di Internazionalizzazione
Un sistema di relazioni internazionali in grado di sostenere i ricercatori e le imprese lucane nella ricerca di nuovi partner e nuove opportunità di collaborazioni all’estero. Il servizio sfrutta la partecipazione di Basilicata Innovazione a network europei specializzati nell’aiutare le piccole imprese a utilizzare al meglio le opportunità offerte dal mercato europeo.

Nuovo triennio di attività di Basilicata Innovazione: forza propulsiva verso l’Agenzia Regionale per l’Innovazione
Paolo Cattapan, direttore di Basilicata Innovazione, sottolinea come la strategia del nuovo triennio punti a creare una struttura stabile e visibile sul Territorio
 
“Il precedente triennio di attività di Basilicata Innovazione, per quanto concluso più che positivamente, non rappresenta un traguardo ma la forza propulsiva per fare meglio e per diventare un punto di riferimento visibile e vicino al Territorio.  Vogliamo continuare a creare relazioni con tutte le menti lucane, siano esse istituzioni, imprenditori, ricercatori, “persone qualunque” con un’idea innovativa e giovani che hanno voglia di mettersi in gioco. La strategia del nuovo triennio porta con sé una parte del vecchio, per quel che riguarda la nostra mission, che continuerà ad essere incentrata sullo sviluppo competitivo della Basilicata; ma il vecchio si innesta con il nuovo, con un personale ancora più qualificato, servizi specialistici, progetti che aiutino il Territorio a crescere facendo cultura e delle nuove iniziative, quali i “Premi per l’innovazione” e i “Giovani Lucani”. Vogliamo configurarci sempre più come un’Agenzia Regionale per l’Innovazione, per essere una struttura stabile, in cui confluiscano, per essere valorizzate e per incontrarsi, le competenze del sistema ricerca e impresa lucani”.

Basilicata Innovazione, Pittella: una sfida positiva che portiamo avanti
Siamo convinti che supportare le risorse presenti sul nostro territorio sia fondamentale per affrontare la crisi e creare nuove opportunità di sviluppo per la nostra regione
 
 
“L’attività di Basilicata Innovazione rappresenta per noi una sfida importante soprattutto in un momento così delicato per l’economia. E’ fondamentale, infatti, in questa fase continuare ad incidere sulla realtà delle aziende e sulla vita delle persone offrendo loro opportunità di crescita e di competitività sui mercati”.
Lo ha detto l’assessore alle Attività Produttive della Regione Basilicata Marcello Pittella in occasione della conferenza stampa di Basilicata Innovazione.
La Regione Basilicata  - ha proseguito - continua a sostenere il progetto avviato nel 2009 nella convinzione che valorizzare e potenziare attraverso processi d’innovazione le risorse presenti sul nostro territorio sia un modo positivo per affrontare la crisi e creare nuove opportunità di sviluppo per la nostra regione.
Alla luce dei risultati positivi riscontrati nell’arco di tre anni di attività siamo convinti – ha concluso l’assessore - che assegnare un valore strategico e determinante alle sinergie con realtà nazionali di eccellenza, e trasferire i risultati della ricerca alle nostre imprese siano fattori  significativi per accrescere la competitività del sistema produttivo locale”.

De Filippo: Economia più forte se si innalzano e si diversificano le attività
 
“Bisogna far procedere parallelamente le iniziative per fronteggiare la crisi con quelle per rendere il tessuto produttivo lucano più competitivo e, soprattutto, più solido”
 
 
“Le economie vincenti sono quelle che riescono ad innalzare e diversificare le proprie attività, in modo da renderle più capaci di penetrare i mercati e meno esposte agli effetti delle crisi”. Così il presidente della Regione ha sottolineato i risultati raggiunti e gli obiettivi affidati per il prossimo triennio a Basilicata Innovazione per supportare il sistema produttivo lucano.
“Produrre aumenti di fatturato e occupazione con iniziative di innovazione su un tessuto di piccole e medie imprese – ha aggiunto De Filippo facendo riferimento ai risultati dell’indagine sugli effetti che si sono registrati nelle imprese che hanno ricevuto il supporto di Basilicata Innovazione - offre forti garanzie proprio per il futuro. Questo anche se, indubbiamente, i risultati conseguiti fanno meno rumore della crisi che investe grandi imprese ma ciononostante proprio interventi come questi hanno contribuito anche a mitigare l’effetto sociale che quelle crisi hanno determinato. Per questo – ha concluso – mentre dobbiamo fronteggiare le difficoltà del momento, non dobbiamo rinunciare a investire su ciò che nel futuro può rendere la Basilicata più competitiva e, soprattutto, più solida”.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi