home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 90.489.211 visualizzazioni ]
30/10/2012 17.43.09 - Articolo letto 2604 volte

GESTIONE INTEGRATA DELL’ACQUA E DEL SUOLO, INCONTRO A MATERA

GESTIONE INTEGRATA DELL´ACQUA E DEL SUOLO - 29 ottobre 2012 GESTIONE INTEGRATA DELL´ACQUA E DEL SUOLO - 29 ottobre 2012
Media voti: GESTIONE INTEGRATA DELL’ACQUA E DEL SUOLO, INCONTRO A MATERA - Voti: 0
PROMOSSO DA COLDIRETTI BASILICATA, SI E’ TENUTO LUNEDI’, PRESSO LA MEDIATECA PROVINCIALE
Matera Un tavolo dei relatori importante, quello di lunedì mattina alla Mediateca Provinciale di Matera, dove si è discusso di governance della risorsa idrica, ossia un sistema integrato dell’acqua e del suolo finalizzato a garantire una efficace ed efficiente gestione della risorsa non solo in campo agricolo.
Hanno portato il proprio contributo il Presidente del Consorzio di Bonifica Vulture Alto Bradano Nicola Barbangelo, del Consorzio di Bonifica Bradano e Metaponto Angelo Carriero e del Consorzio di Bonifica Alta Val d’Agri Nicola Di Marco in sostituzione di Adriana Petruzzi.
Tra gli interventi quelli di Massimo Gargano, Presidente Nazionale ANBI, di Anna Maria Martuccelli, Direttore Generale ANBI, di Rosa Mastrosimone, Assessore Regionale Agricoltura Regione Basilicata.
I rappresentanti dei Consorzi hanno evidenziato le criticità in cui si ritrovano a lavorare gli enti, in particolare quelle di carattere finanziario, che limitano fortemente l’azione degli stessi. Massimo Gargano ha tracciato gli aspetti politico-organizzativi che l’ANBI ormai da tempo ha messo in campo per un rilancio del ruolo dei Consorzi, in particolare in questo periodo di ristrettezze economiche. Anna Maria Martuccelli ha fatto un escursus sulle norme che disciplinano i Consorzi e sull’importante ruolo nella gestione della risorsa idrica.
La Coldiretti di Basilicata ha avanzato delle puntuali osservazioni in merito al D.D.L. di modifica della L.R. Basilicata 33/2001, “Norme in materia di bonifica integrale”.
Angelo Milo, Direttore Regionale della Coldiretti di Basilicata ha sottolineato che “la nostra Organizzazione è contraria all’estensione dell’ambito della bonifica alle attività di forestazione produttiva ed alla manutenzione del reticolo idrografico. E’ vero che per queste attività gli oneri sono previsti a carico della Regione, ma è pur vero che nessuna norma di carattere regionale può a sua volta condizionare la futura legislazione in materia di bilancio della stessa Regione per far fronte a tali oneri. In caso di mancata copertura del relativo capitolo di bilancio, la responsabilità della manutenzione ricadrebbe comunque sui consorzi, essendo la forestazione ad essi attribuita in via istituzionale.”
Piergiorgio Quarto, Presidente Regionale della Coldiretti di Basilicata ha affermato “la contrarietà dell’Organizzazione alla soppressione dei tre consorzi lucani e alla costituzione di un consorzio unico con ambito territoriale esteso a tutta la Regione, perché così viene violato il principio costituzionale di sussidiarietà che impone alle istituzioni di curare l’interesse dei territori con strumenti di governo e di gestione il più vicino possibile agli stessi. Gli ambiti territoriali devono essere definiti sulla base di unità idrografiche ed idrauliche omogenee sia per la difesa del suolo che per la gestione delle acque, non dimenticando che ad esempio l’irrigazione ha attività molto diverse dalla fornitura di acqua per usi civili, richiedendo la disponibilità di acqua in relazione alle precipitazioni naturali e alle esigenze delle singole colture, ed è profondamente condizionata dalle fonti di approvvigionamento e dalle caratteristiche di altitudine dei territori.
L’Assessore Regionale Rosa Mastrosimone, nell’evidenziare le problematiche dei consorzi lucani, soprattutto di carattere gestionale, si è mostrata critica nei riguardi delle proposte avanzate rimarcando però che “il governo regionale non disconosce l’importanza delle funzioni dell’ente consortile, proponendo un disegno di legge per il riordino dei Consorzi lucani in procinto di essere discusso dal Consiglio regionale, con l’auspicio che si arrivi ad una definizione sistematica della vicenda, anche attraverso emendamenti, se necessari, volti ad esaltare il ruolo di gestore definito del territorio”.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi