home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 88.859.686 visualizzazioni ]
11/10/2012 16.13.15 - Articolo letto 3185 volte

Imparola al congresso dell’Airipa a Bari

Congresso dell´Airipa a Bari Congresso dell´Airipa a Bari
Media voti: Imparola al congresso dell’Airipa a Bari - Voti: 0
Laboratorio di apprendimento della matematica attraverso la tecnologia condotto nella scuola media inferiore “Nicola Festa”
Matera Sono tre i progetti didattici, di cui uno realizzato nella scuola media “Nicola Festa” di Matera, i cui risultati saranno presentati dalla coopoerativa Imparola nel corso del XXI Congresso nazionale dell’AIRIPA.
Il congresso, che si svolge il 12 e il 13 ottobre a Bari, è organizzato e promosso dall’Associazione Italiana per la Ricerca e l'Intervento nella Psicopatologia dell'Apprendimento (Airipa), che riunisce studiosi, esperti e professionisti che operano nel campo della psicopatologia dell'apprendimento come: la dislessia, la disortografia e la discalculia, le Difficoltà di studio, il Deficit di Attenzione ed Iperattività (ADHD) e le Disabilità Intellettive, a partire dall'età prescolare fino all'Università.
 
Ai lavori del XXI Congresso nazionale AIRIPA, aperti solo agli iscritti e agli esperti, partecipa anche il Centro Logopedigo psicopedagogico Imparola.
La logopedista e presidente della cooperativa Mariangela Bruno terrà un intervento dal titolo “Training preparatorio all’apprendimento della letto-scrittura in bambini con disordine fonologico o Dsl fonologico e morfosintattico”.
Negli spazi riservati alla presentazione di casi concreti di studio, Imparola illustrerà ben tre progetti che ha ideato e condotto a Matera: un lavoro di training preparatorio della letto-scrittura in bambini con disordine fonologico o DSL fonologico e morfosintattico,  il training informatico e metacognitivo per la discalculia evolutiva e il progetto “Il buco nel muro”.
Realizzato con un finanziamento della Regione Basilicata di poco meno di 5mila euro, il progetto “Il buco nel muro: laboratorio didattico-tecnologico per l’innovazione delle tecniche dell’apprendimento” ha interessato 24 alunni della scuole Media inferiore “Nicola Festa” di Matera che hanno potuto studiare la matematica e la geometria attraverso la tecnologia: strumento magico per catturare l’attenzione e che ha fornito loro differenti opportunità di apprendimento..
“I ragazzi coinvolti nel progetto del laboratorio didattico per l’apprendimento hanno consolidato e potenziato le competenze matematiche attraverso l’utilizzo di software didattici specifici open source (gratuiti) o di proprietà della Cooperativa Imparola – spiega Mariangela Bruno presidente di Imparola - in questo laboratorio i ragazzi hanno utilizzato i mezzi tecnologici messi a disposizione e l’adulto ha rappresentato solo un facilitatore o un consulente o un motivatore. L’idea progettuale è nata dall’esperienza di studio autonomo che da anni svolgiamo insieme ai ragazzi affetti da Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) mediante l’uso dei SoftWare (SW) e strumenti multimediali nella pratica quotidiana dello studio.  L’obiettivo del progetto “Il buco nel muro” è stato quello di “aggiornare” le tecniche di apprendimento degli studenti. Abiamo preso spunto – prosegue Mariangela Bruno – dall’esperienza del prof. Sugata Mitra che, negli anni ’90 a Nuova Deli, dimostrò che ragazzi non scolarizzati o poco scolarizzati apprendono ad usare il computer in poco tempo e con pochissime istruzioni, per utilizzarlo inseguito per imparare e raggiungere i livelli di istruzione dei ragazzi che frequentano le scuole . “The hole in the wall”, il buco nel muro, del professor Sugata Mitra ha portato i computer in luoghi pubblici, in zone spesso degradate, all’aperto e a disposizione di chiunque li voglia usare. Imparola, con il suo “Buco nel muro”, ha portato nella scuola un diverso modo di studiare. Ed i risultati ci sono stati – conclude Mariangela Bruno - in termini di miglioramento dell’attenzione degli alunni, della maturata consapevoli delle responsabilità individuali nel processo di apprendimento, oltre che del potenziamento dell’intelligenza numerica, anche attraverso l’acquisizione di tecniche di calcolo rapido e dell’auto- acquisizione di concetti geometrici legati al programma di matematica della classe”.
 



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi