home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.096.694 visualizzazioni ]
30/10/2009 10.08.23 - Articolo letto 6676 volte

LA PESANTE EREDITA’ LASCIATA DAL GOVERNO DI CENTRO DESTRA ALLA NOSTRA CITTA’

LA PESANTE  EREDITA´  LASCIATA DAL GOVERNO DI CENTRO DESTRA ALLA NOSTRA CITTA´ LA PESANTE EREDITA´ LASCIATA DAL GOVERNO DI CENTRO DESTRA ALLA NOSTRA CITTA´
Media voti: LA PESANTE  EREDITA’  LASCIATA DAL GOVERNO DI CENTRO DESTRA ALLA NOSTRA CITTA’ - Voti: 0
Intervento dell'ex consigliere Luca Braia
di GIOVANNI MARTEMUCCI
Matera

Dal Giugno del 2007, data di insediamento, sono passati circa 2 anni e 4 mesi , nel corso dei quali il Sindaco Buccico e la sua sin dal principio risicata maggioranza , poco o nulla hanno potuto e saputo fare per cambiare il volto ad una città , rilanciarla nella sua immagine e proiettarla in un futuro positivo come quello che in maniera indiscutibile Matera merita.

                Governare praticamente “senza” maggioranza , già dal primo consiglio comunale, è stato un esercizio difficilissimo, in cui il Sindaco dobbiamo ammetterlo, si è districato come meglio non poteva, cercando e trovando alleati sempre diversi,  rivelatisi ben presto sempre più ingombranti e scomodi ma soprattutto sempre più difficili da gestire  e da soddisfare .

                I cittadini, penalizzando il centro sinistra, avevano assegnato il compito del rilancio di Matera agli uomini del centro destra, avevano riposto in essi la speranza del cambiamento, speranza che invece hanno in pochi mesi incautamente tradito con troppi  obbiettivi che hanno irrimediabilmente fallito.

Ecco solo alcuni esempi :

1)     La tassa  dell’addizionale Irpef  triplicata  senza nessun servizio al cittadino migliorato ;

2)     Discussione mai iniziata sulla destinazione dei prossimi fondi PISUS e FAS ;

3)     Regolamento Urbanistico non solo non approvato, ma discussione in merito con la città ed in consiglio neanche iniziata ;

4)     Appalto sulla gestione dei parcheggi bloccato  con ricorso in atto con relativo servizio rimasto bloccato per oltre 8 mesi ;

5)     Appalto sul rinnovo del trasporto pubblico locale neanche bandito  ;

6)     Appalto sul completamento del Parco di serra Rifusa bloccato con ricorso in atto e finanziamento a rischio ;

7)     Discussione sulla gestione dei parchi urbani della città mai avviato ;

8)     Infrastrutture sportive in stato disastroso  ;

9)     Degrado urbano tornato a livelli indecorosi con immondizia sparsa per la città e piccole discariche di fianco a bidoni dei rifiuti distrutti e insufficienti ;

10) Irrisolto il problema della mobilità urbana nei Sassi ;

11) Frana su Viale Italia che da oltre 2 anni non trova una soluzione per mancanza di fondi ;

12) Manutenzione sulla viabilità ordinaria inesistente e conseguente stato di degrado diffuso ;

13)  Nessuna iniziativa a favore della rilancio economico della città ;

14) Spesi  inutilmente 1,5 milioni di Euro per una promozione turistica della citta di Matera che non ricorda nessuno e non ha avuto nessun effetto sulla presenza turistica nella nostra città in cui dopo tanti anni di crescita la presenza turistica in decisa regressione ;

15) Qualche milione  di euro non spesi dei vecchi fondi PISU che oggi rischiano di andare definitivamente persi irrimediabilmente ;

16) Settore dell’edilizia pressoché paralizzato ;

 

Da oggi quindi si impone la scrittura di una pagina nuova per la città di Matera, una pagina su cui finalmente incidere una nuova storia fatta di idee e di progetti, quelli che servono a definire  l’identità di una città, di un territorio, di una comunità che deve vivere sentendosi orgogliosa di esserne una parte .

                Matera e la sua provincia oggi stanno vivendo uno dei periodi più difficili degli ultimi 30 anni, con una crisi di tutti quei settori che da sempre sono stati trainanti per la nostra economia come il Salotto, l’edilizia, il commercio, i pastifici, il turismo, la chimica, con la conseguenza gravissima della mancanza di lavoro nelle famiglie che vivono il dramma del mutuo da pagare e con la paura di chi sente di non potercela più fare.

                La cosa che fa più rabbia, in questo desolante contesto,  è che i cittadini materani sembrano vivere tutto questo  in maniera un po’ fatalista, in maniera un pò remissiva, pigra e quasi a volte sembrerebbe rassegnata.

                Oggi come non mai, dopo questa infelice esperienza amministrativa del centro destra, si impone un grande scatto di orgoglio da parte della nostra comunità, necessitano infatti proprio adesso il coraggio la creatività , la caparbietà , caratteristiche tipiche della nostra gente.

                Ci sono tante  potenzialità nella nostra città, nella nostra provincia  nella nostra Regione, troppe però sono ancora purtroppo totalmente inespresse.

                Turismo, Sevizi avanzati nel settore dell’Osservazione della Terra, Commercio, trasformazione dei prodotti agricoli, Energia sono i 5 assets principali su cui puntare per il rilancio della nostra economia.

                Nessun indugio, nessuna paura, ora in campo devono scendere tutte quelle persone che tengono alla loro terra, quelle che hanno veramente a cuore le sorti delle propria città , quelle che giornalmente dimostrano con il loro impegno, la loro intelligenza, il loro coraggio di saper creare, progettare, sviluppare,  una Matera che non può perdere altro tempo, pena l’isolamento ed il declino

                I  protagonisti della vita culturale, economica, associativa  e politica del nostro territorio devono assumersi la responsabilità  di scendere in prima linea e delineare una strategia condivisa di rilancio che va attuata  senza indugi, senza riserve ed in tempi rapidissimi.

                Da sempre preferisco il “fare” correndo il rischiare di sbagliare che “aspettare” nella consapevolezza  di “morire” .

 

                                                                                                                    Ex Consigliere comunale e componente                                                                                                                    della segreteria cittadina e provinciale del PD

                                                                                                                                             Luca BRAIA 




Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




Commento
Il 01/11/2009, kekkoegabry ha scritto :
come al solito chi poteva aumentare l'immondizzia sui cassonetti sempre lui "braia" ma se buccico aveva una maggio. fatta da voi della sinistra come ti permetti dire che buccico ha mandato a rotoli la città. siete sempre voi della sx che rovinate la città

Commento
Il 30/10/2009, GIACOS69 ha scritto :
ADESSO SI FACCIANO AVANTI CHI SI ASSUME RESPONSABILITA' E PROPOSTE CONCRETE (FATTI) PER CRESCERE E USCIRE DA QUESTA BELLISSIMA MA VERGOGNOSA CITTA'.

Commento
Il 30/10/2009, GIACOS69 ha scritto :
CERTO! ADESSO E' FACILE CONTARE I DANNI CHE HA FATTO LA SINISTRA, DICO BENE LA SINISTRA. SE PER DUE ANNI E MEZZO HA TENTATO LA QUASI DESTRA CON SOLO IL SINDACO E QUALCHE CONSIGLIERE, PERCHE L'ELENCO CHE BRAIA RACCONTA NON HA MAI FATTO LA SINISTRA?

Commento
Il 30/10/2009, vincino ha scritto :
Invece quando c'era il centro sinistra la città era pulitssima! come no! :s Qua mi sa chei suonatori cambiano, ma la musica è sempre quella!

Commento
Il 30/10/2009, patriot82 ha scritto :
INIZIASSE AD AMMETTERE I TANTI SFASCI DEL CENTRO-SINISTRA NEL QUINDICENNIO PASSATO, E POI PUO' CRITICARE GLI ERRORI DEI SUOI AVVERSARI DEL CAMPO OPPOSTO.L'UNICO ERRORE DI BUCCICO E' STATO SCEGLIERSI ALLEATI INCAPACI E DANNOSI CHE LO HANNO FATTO NAUFRAGARE

Commento
Il 30/10/2009, patriot82 ha scritto :
LA SOLITA RETORICA MISTIFICATRICE DELLA REALTA' E DELLA STORIA. BRAIA E' UNO NON NUOVO A QUESTE USCITE FUORI LUOGO E PRIVE DI QUALSIASI FONDAMENTO.MAGARI LUI AVREBBE VOLUTO AVVANTAGGIARE I SUOI AMICI COSTRUTTORI, COSA CHE NON HA MAI FATTO BUCCICO!

Commento
Il 30/10/2009, therover ha scritto :
E' ufficialmente iniziata la campagna elettorale di Luca Braia. Quintali di chiacchiere. Si è visto cosa siete capaci di fare in quindici anni: avete distrutto una città. Avete un bel coraggio nel giudicare solo 2 anni e mezzo di Buccico.

 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi