home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 90.176.179 visualizzazioni ]
25/09/2012 16.47.40 - Articolo letto 3870 volte

Una tomba principesca da Timmari, presentazione del volume

Una tomba principesca da Timmari Una tomba principesca da Timmari
Media voti: Una tomba principesca da Timmari, presentazione del volume - Voti: 0
Suggestiva ipotesi della sepoltura del re dell’Epiro Alessandro I detto “il Molosso” nel borgo materano
Matera La suggestiva ipotesi che la sepoltura numero 33 scoperta nel 1984 a Timmari, località a pochi chilometri da Matera, possa essere la tomba del re dell’Epiro Alessandro I detto “il Molosso” sarà illustrata ai giornalisti nel corso di una conferenza stampa sabato 29 settembre alle 10 nella sede della Fondazione Zétema  - il Centro per la Valorizzazione e Gestione delle Risorse Storico-Ambientali – a Matera in Recinto Cavone, 5.
All’incontro interverrà l’archeologa Maria Giuseppina Canosa, già direttrice del Museo Domenico Ridola negli anni '80, autrice del volume Una tomba principesca da Timmari - pubblicato dall’Accademia dei Lincei per i tipi della Giorgio Bretschneider editore.
Nel libro di Maria Giuseppina Canosa si analizza l'eccezionale ricchezza del corredo funerario (150 oggetti, di cui 103 vasi figurati, in maggioranza di prima qualità e di grandi dimensioni) della tomba 33 di Timmari, che lascia ipotizzare che il sepolto sia un personaggio eminente, individuabile, per le armi che lo accompagnano, come un nobile guerriero straniero.
Tale tesi è suffragata da altri elementi quali la struttura tombale, la zona in cui la tomba è collocata e la tipologia del rito funebre seguito (il defunto era stato incinerato, mentre il rito normale in questa zona ed in Magna Grecia era l'inumazione).
Sulla base anche delle raffigurazioni presenti sulle ceramiche rinvenute, si può supporre che si possa trattare della tomba di Alessandro I d'Epiro, fratello della principessa molossa Olimpia madre di Alessandro Magno. Alessandro detto “il Molosso” nel tentativo di creare uno stato unitario nel Meridione d'Italia venne sconfitto e ucciso in battaglia a Pandosia (un'antica città della Magna Grecia lucana, nei pressi dell'attuale Anglona, frazione di Tursi.) o a Pandosia Bruzia, presso Cosenza nel 330 a.C come scrive Tito Livio nel Libro VIII dell’opera Ab Urbe Condita, la storia di Roma.
Nel corso della conferenza stampa verrà presentato anche l’incontro del 2 ottobre alle 18 alla Mediateca provinciale “Antonello Ribecco” di Matera.
Organizzato e promosso dalla Fondazione Zétema, per la presentazione del volume Una tomba principesca da Timmari, all’incontro interverranno: Elissa Lissa Caronna, accademico dei Lincei, Lorenzo Braccesi (direttore della rivista Hesperia), Maurizio Gualtieri, docente di archeologia dell’Università di Perugia, Claude Pouzadoux direttore del Centre Jean Bèrard di Napoli e i soprintendenti per i beni archeologici di Basilicata Antonio De Siena e di Calabria, Elena Lattanzi. Coordinerà i lavori il presidente della Fondazione Zétema di Matera, Raffaello de Ruggieri.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi