home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 94.117.951 visualizzazioni ]
22/09/2012 16.26.47 - Articolo letto 3979 volte

San Mauro Forte, incertezza sulla nuova discarica

La "vecchia" discarica di Priati, San Mauro Forte La "vecchia" discarica di Priati, San Mauro Forte
Media voti: San Mauro Forte, incertezza sulla nuova discarica - Voti: 0
L’Amministrazione comunale ha sospeso l’iter per la realizzazione dell’impianto da 400 mila metri cubi. Ma dovrà presto prendere una decisione definitiva. Favorevole o contraria che sia.
di ANTONIO GRASSO
San Mauro Forte Una nuova discarica di rifiuti non pericolosi in territorio di San Mauro Forte? Si, no, forse. Per il momento, l’Amministrazione comunale ha bloccato l’iter per la realizzazione dell’impianto. Ma si tratta solo di una sospensiva e non di una revoca tout court del progetto, già avviato dalla precedente compagine amministrativa sul finire della scorsa legislatura. Per cui, la decisione presa (con delibera n. 50 del 2012) dall’attuale esecutivo cittadino, guidato da Franco Dibiase, ha solo valore transitorio. Nulla di più. E’, quindi, né un “si” né un “no”, ma un “nì”. Tanto che le buste con all’interno le offerte, presentate dalle due società (la pugliese Tra.de.co s.r.l. e  la lucana Sogemont s.r.l.) che risposero al bando di gara pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 20 febbraio di quest’anno, non sono state nemmeno aperte. Attendono che la stessa Amministrazione comunale prenda nel merito una decisione definitiva. Favorevole o contraria che sia. C’è solo da valutare e scegliere, di conseguenza, se dar corso o meno al progetto di costruzione della nuova discarica che – stando al  bando di gara unica “a procedura aperta” – dovrebbe sorgere in località Priati. E cioè in adiacenza della discarica già esistente (così da utilizzare le infrastrutture di servizio già presenti), per la cui sola messa in sicurezza del sito (chiuso per esaurimento capienza nel maggio 2009 ndr) la stessa compagine di governo sarà quasi certamente costretta a dover accendere un mutuo di 160 mila euro. Oltre, poi, ai fondi necessari alla bonifica dello stesso sito di conferimento. Ma tant’è. Ad ogni buon conto, la spesa prevista per la realizzazione del nuovo impianto è di 2 milioni e 320 mila euro e potrà essere sostenuta facendo ricorso alla strumento del project financing, ovvero con onere a completo carico della ditta vincitrice dell’appalto. La prevista capienza dell’opera (il cui studio di fattibilità dell’opera vede la firma dell’ingegner Gennaro Bruno di Matera) è di 400.000 metri cubi. Il tutto, proprio mentre la Regione Basilicata si appresta – in parallelo - ad aggiornare il Piano regionale dei rifiuti datato 2001 e mai del tutto attuato. Tanto per non cambiare. 
 



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi