home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 89.016.581 visualizzazioni ]
05/07/2012 17.39.36 - Articolo letto 6143 volte

Le cartapeste “strappate” dai Carri Trionfali della Festa della Bruna

Festa della Bruna 2012 - Gianni Cellura Festa della Bruna 2012 - Gianni Cellura
Media voti: Le cartapeste “strappate” dai Carri Trionfali della Festa della Bruna - Voti: 0
A Palazzo Lanfranchi da domenica 8 luglio
Matera Domenica 8 Luglio 2012, per festeggiare l’Ottava della Festa in onore della Santa patrona di Matera, la Madonna SS. della Bruna, al termine delle funzioni religiose e prima dello spettacolo pirotecnico, la Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoatropologici della Basilicata e il Comune di Matera inaugurano alle ore 21.30 nella Chiesa del Carmine di Palazzo Lanfranchi, una grande mostra di cartapeste strappate dai Carri trionfali dedicati alla Madonna della Bruna, tra le quali spiccano anche alcune statue che decoravano il Carro di quest’anno.
La mostra, curata e realizzata dalla Soprintendenza e promossa insieme al Comune a partire da un’idea del consigliere Angelo Rubino e in ricordo di Pasquale Lamacchia, uno dei cavalieri della Bruna, è resa possibile dalla disponibilità di tanti cittadini materani che hanno deciso di esporre nel Museo di Palazzo Lanfranchi i loro preziosi trofei, statue e frammenti degli apparati decorativi delle grandi macchine ‘barocche’, per condividerli con la comunità in uno straordinario sentimento di partecipazione corale che è quello che da più di trecento anni caratterizza la festa del 2 luglio, la giornata più lunga dell’anno che si conclude con il momento più travolgente e catartico, lo strappo del Carro.
Così l’amico Franco Palumbo, cuore autentico della tradizione materana, a lungo Presidente del Comitato dei festeggiamenti, descriveva questo momento speciale:   
«… Ecco il primo salto seguito da tanti altri, il Carro è preso: la festa vive il suo momento culminante. La “Madonna” di cartapesta inginocchiata è stata presa, l’Angelo ha perso il braccio, nel gesto dell’Annunciare. Le colombe hanno preso il volo guidate dal gesticolare di chi le ha strappate. A gruppi gli assalitori si difendono per non farsi prendere il pezzo staccato. Le fiancate non esistono più, sono state ridotte a piccoli pezzi».
Di generazione in generazione gli artigiani materani, gli Epifania, i Nicoletti, i Pentasuglia e oggi i giovani Daddiego, sulla falsariga degli artisti del 700 e dell’800 (dai D’Antona ai Bonamassa ai Coversi) si tramandano il sapere tradizionale della cartapesta con la quale realizzano il la grande macchina rituale della festa patronale della Madonna della Bruna che dal 1700 ogni anno viene smembrata al centro della città.
Una straordinaria manualità, un campionario di motivi e soggetti, un patrimonio inesauribile e allo stesso tempo riconoscibile di elementi e simboli che si riversano e rendono unico il Carro, passano di padre in figlio e caratterizzano uno dei principali simboli identitari ed unitari della nostra città.
La mostra, aperta fino al 31 luglio 2012, è visitabile durante gli orari di apertura del Museo di Palazzo Lanfranchi.
Ingresso libero.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi