home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 85.872.831 visualizzazioni ]
18/06/2012 9.12.57 - Articolo letto 3611 volte

La Lucania fra le “Trivelle d’Italia”

Trivelle d´Italia Trivelle d´Italia
Media voti: La Lucania fra le “Trivelle d’Italia” - Voti: 0
“Un Paradiso per i petrolieri” secondo il giornalista Pietro Dommarco, autore di un interessante libro-inchiesta fresco di stampa edito da Altreconomia.
di ANTONIO GRASSO
Basilicata Un Paradiso per i petrolieri. E’ l’Italia, bellezza. Parola di Pietro Dommarco, blogger e giornalista freelance di origini lucane nonché autore del libro-inchiesta “Trivelle d’Italia”. Dal titolo, tutto un programma. Anzi un manifesto. Acquistare per credere. Il volume (edito da Altreconomia, euro 12) è una sorta di “diario di viaggio” dello stesso autore lungo la penisola. Ancor fresco di stampa, ospita la prefazione del geologo del Cnr, Mario Tozzi e un’intervista alla professoressa Maria Rita D’Orsogna, della “California State University”, abruzzese di origine, da tempo impegnata a sensibilizzare l’opinione pubblica sui rischi delle perforazioni dei suoli e fondali marini. Per la sua stesura, Dommarco parte da un dato: “Oggi il Bel Paese è un gruviera crivellato da ben 1.000 e più buchi, alla ricerca di greggio e gas”. Non solo. “In Italia – aggiunge l’autore - le multinazionali pagano royalties basse. O meglio, le “percentuali di compensazione ambientale” sono tra le più basse al mondo. Per questo oggi sono centinaia le concessioni e più di 1.000 i pozzi produttivi in Italia, tra mare e terraferma”. E “Trivelle d’Italia” racconta, per l’appunto, questo “buco” nel cuore (Dommarco dixit). Che ha portato pochi vantaggi ai territori, poca occupazione e infiniti lutti, per i lavoratori e per l’ambiente. Un’analisi - quella di Dommarco - che scende in profondità e percorre numeri e storie dei piccoli Texas italiani, dalla Basilicata alla Pianura padana, dal mare della Sicilia a Porto Marghera, tra Amministrazioni compiacenti e rifiuti tossici. Un vero “libro nero”, insomma. E in questo, un ruolo di primo piano se lo ritaglia proprio la Basilicata, la regione più sfruttata dalle compagnie petrolifere. Qui si trovano, infatti, i giacimenti sulla terraferma più prolifici d’Europa. Ogni giorno vengono estratti, in media, circa 80mila barili. Un numero destinato, inevitabilmente,  ad aumentare dopo il recente Decreto liberalizzazioni. Gli interventi programmati per il giacimento della Val D’Agri, in provincia di Potenza, consentiranno di portare il numero giornaliero di barili estratti fino a 120mila. Altri 50mila barili – poi - saranno estratti quotidianamente con l’entrata in esercizio, nel 2015, del cosiddetto giacimento “Tempa Rossa in quel di Gorgoglione (in provincia di Matera). Mentre ulteriori 20mila barili al dì son previsti in caso di intesa tra la Regione e le compagnie petrolifere per l’ampliamento della centrale Val D’Agri. “Quanto accade in Basilicata è solo una delle storie dei ‘Texas italiani’ e delle sue contraddizioni: profitti per chi estrae, scarsi vantaggi per i territori, trasformati e inquinati per sempre” chiosa amaro Dommarco, già fondatore (nel 2006) della Ola, l’Organizzazione lucana ambientalista, e (nel 2009) di Ola Channel, una web TV tematica, tuttora operanti. Il libro “Trivelle d’Italia”, come tutti i libri di Altreconomia Edizioni (una casa editrice indipendente nata nel 1999 ndr), può essere acquistato nelle principali librerie italiane, nelle botteghe del commercio equo e solidale o direttamente online.   
 



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi