home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.363.654 visualizzazioni ]
28/05/2012 18.42.33 - Articolo letto 4189 volte

LA FIDAS BASILICATA PREMIA I VINCITORI DELLA 2a EDIZIONE DEL CONCORSO NAZIONALE DI POESIA

Filippo Merlino Filippo Merlino
Media voti: LA FIDAS BASILICATA  PREMIA I VINCITORI DELLA 2a EDIZIONE DEL  CONCORSO NAZIONALE DI POESIA - Voti: 0
INTITOLATO AL S. TEN. DEI CARABINIERI FILIPPO MERLINO
Basilicata Il 24 maggio scorso. presso la sede della Fidas regionale, la commissione esaminatrice ha comunicato i nominativi dei vincitori della seconda  edizione del  Concorso Nazionale di Poesia, indetto dalla FIDAS Basilicata e dal Comando Regionale dei Carabinieri di Basilicata, in memoria del S.Ten. dei Carabinieri F. Merlino caduto in un attentato a Nassyria (Iraq) il 12 novembre 2003.
Proprio per sottolineare le sinergie tra mondo del volontariato ed Istituzioni, il concorso, giunto alle fasi di premiazione, aggiunge un momento di riflessione per non dimenticare chi come Filippo Merlino è caduto nell’adempimento del dovere e quanti in modo silenzioso e con altruismo offrono una insostituibile presenza tra la gente assicurando la salvaguardia della libere istituzioni e la sicurezza pubblica.
Il Presidente FIDAS Basilicata – Paolo Ettorre, esprimendo la propria soddisfazione e quella della famiglia Fidas di Basilicata per la partecipazione di tanti giovani e appartenenti all’arma dei Carabinieri e loro familiari da ogni parte d’Italia, ha comunicato i seguenti vincitori distintisi dagli altri, comunque pregevoli lavori, per: attinenza alle tematiche a cui si ispira il premio; correttezza e chiarezza espositiva dell’opera; qualità ed originalità sia del contenuto che dello stile dell’elaborato.
Sezione poesia (giovani) l’elaborato dal titolo “Il Coraggio: la luce che non si spegne di Silvia SELVAGGI, Scuola media F.Torraca di Matera.
Sezione poesia (appartenenti all’arma dei Carabinieri) l’elaborato dal titolo“Nassirya di AntonioBICHIERRI, da San Giorgio Jonico (TA).
La giuria ha voluto introdurre un ulteriore riconoscimento con menzione e targa ricordo ad altri due elaborati “Ate papà carabiniere” di Demetrio DELFINO di Marsicovetere e “12 novembre del 2003” di Angela MAGNANTE Scuola Media “A. Ilvento“ di Grassano, distintisi per l’originalità del componimento.
 La premiazione dei vincitori delle due sessioni del Concorso avverrà in occasione delle celebrazioni del 198° annuale della fondazione dell’Arma che si terrà, il 5 giugno prossimo, presso la Caserma della Benemerita di Via Appia di Potenza alla presenza della sua massima espressione di comando Gen. di Brigata Mauro Cipolletta, che anche nella scorsa edizione ha sostenuto l’iniziativa della FIDAS nel ricordo del S. Ten. Filippo Merlino, permettendo a tanti giovani e non di conoscere con tale iniziativa l’ambiente Fidas e la Famiglia dei Carabinieri che alle soglie del suo 200° anniversario si dimostra sempre dinamica e vicina ai giovani che, partecipando al concorso, hanno ricordato il gesto eroico del corregionale Filippo Merlino.
Il gruppo Carabinieri donatori Fidas “Filippo Merlino” a latere di altre iniziative della Fidas per i giorni 28 e 29 maggio ha inteso promuovere una donazione straordinaria di sangue ed emoderivati presso l’Ospedale San Carlo di Potenza.
Il Vice Presidente Nazionale Fidas Prof. Antonio Bronzino nel raccogliere l’invito e la promessa del Presidente regionale  Fidas, che si era impegnato nel segno della continuità a sostenere l’iniziativa per gli anni a venire, ha sottolineato che anche per il 2013 il concorso vivrà una nuova e maggiore eco in ambito nazionale. Del resto – ha aggiunto - nessun lucano mai potrà confinare nell’oblio chi, come Filippo, operando per il bene del Paese, è caduto nell’adempimento del dovere.
Per non dimenticare, il 12 novembre 2003 a Nassirya a causa di un vile attentato carabinieri, soldati dell’esercito e civili, persero la vita nell’adempimento del loro dovere, nell’opera di costruzione di un processo di pace che ancora oggi continua a tormentare il territorio iracheno e, non lontano da quelle terre, anche quello afghano, laddove i nostri compatrioti nel settembre 2009 hanno versato un altro doloroso tributo di sangue.
Quel 12 novembre 2003, alle ore 10:40 locali, le 8:40 in Italia, un camion cisterna pieno di esplosivo scoppiò davanti la base militare italiana, provocando l’esplosione del deposito munizioni della base e la morte di diverse persone tra militari e civili. I primi soccorsi furono prestati dalla nuova polizia irachena e dai civili del luogo. Nell’esplosione rimase coinvolta anche la troupe del regista Stefano Rolla che si trovava sul luogo per girare uno sceneggiato sulla ricostruzione a Nassiriya da parte dei soldati italiani. L’attentato provocò 28 morti, 19 italiani e 9 iracheni, oltre a 140 feriti. Gli italiani erano i Carabinieri: Massimiliano Bruno, Giovanni Cavallaro, Giuseppe Coletta, Andrea Filippa, Enzo Fregosi, Daniele Ghione,Horatio Majorana, Ivan Ghitti, Domenico Intravaia, Filippo Merlino, Alfio Ragazzi,Alfonso Trincone; i militari dell’esercito: Alessandro Carrisi, Emanuele Ferraro, Massimo Ficuciello, Silvio Olla, Pietro Petrucci; i civili: Marco Beci, Stefano Rolla. La camera ardente per tutti gli italiani morti venne allestita nel Sacrario delle Bandiere del Vittoriano, dove fu oggetto di un lungo pellegrinaggio di cittadini. I funerali di Stato si svolsero il 18 novembre 2003 nella basilica di San Paolo fuori le mura, a Roma, officiati dal cardinale Camillo Ruini, alla presenza delle più alte autorità dello Stato, con la commozione partecipata dall’intera Nazione. Per quel giorno fu proclamato il lutto nazionale.
 



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi