home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 84.999.931 visualizzazioni ]
12/04/2012 12.24.53 - Articolo letto 3090 volte

Affreschi ritrovati, riavremo il patrimonio perduto?

Articolo de Il Paese del 12 maggio 1962, in cui viene data notizia dei furti e corredato dalla stessa immagine Articolo de Il Paese del 12 maggio 1962, in cui viene data notizia dei furti e corredato dalla stessa immagine
Media voti: Affreschi ritrovati, riavremo il patrimonio perduto? - Voti: 0
Nota di Pierfrancesco Pellecchia, presidente dle parco murgia
Matera Per 50 lunghi anni, materani, orgogliosi del proprio territorio e consapevoli dell’inestimabile valore del patrimonio culturale ed artistico del luogo, studiosi appassionati dell’arte rupestre, italiani e non, hanno profondamente sperato di poter ammirare ed apprezzare nuovamente dal vivo i 18 affreschi trafugati dalle chiese rupestri di Matera dei quali esistono poche documentazioni fotografiche, peraltro anche rare e incomplete.
Come è risaputo, tali preziosi reperti sono stati sottratti alla città nel 1962 dal tedesco Rudolf Kubesh, professore di arte, giunto a Matera insieme ai suoi allievi. Tali capolavori, ritrovati in Gerrmania dalla Interpool, sono stati consegnati alle autorità locali.
Essendo però rimasti nei depositi della Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Basilicata, che li ha “gelosamente” custoditi per 50 anni, per tutto questo tempo si è invano, e a lungo sperato, di poterli riammirare. 
L’Ente Parco della Murgia Materana, al fine di incentivare la ricerca degli affreschi non ancora ritrovati, nel 2009 ha lanciato sul sito ufficiale del parco, www.parcomurgia.it, la Campagna di sensibilizzazione per il recupero delle opere trafugate.
Grazie alla sensibilità e alla determinazione della soprintendente Marta Aragozzino e all’opera di quanti si sono attivati per questa causa sarà, finalmente, possibile ammirare parte di questo patrimonio di arte sacra, nelle sale del Palazzo Lanfranchi, dove è stata allestita la mostra in occasione della settimana della cultura.
Tra coloro che hanno fortemente contribuito alle ricerche delle opere non ancora ritrovate, è doveroso riconoscere un plauso alla guida turistica Francesco Foschino, accurato ricercatore di storia locale e allo scienziato tedesco Friedrich Sernetz, ex allievo di Kubesc, che con tenacia e abnegazione sono insieme riusciti a rintracciare, sempre in Germania, affreschi inediti non ancora restituiti alla nostra città.
Proprio grazie alla loro attenta ed appassionata opera di ricerca, è rientrato in città il Santo Monaco Vegliardo, trafugato nella Chiesa della Madonna degli Angeli, che secondo la testimonianza del professor Kubesh si era ritenuto fosse andato distrutto.
Siamo felici di ciò e speriamo, fiduciosamente, che possa oggi cominciare una nuova fase! Una fase che possa dare avvio ad una ricerca ancora più incisiva e accurata anche di ogni, più piccolo, frammento trafugato, nella speranza che tutte le opere possano essere restituite quanto prima al Patrimonio Unesco per poter essere fruibili da tutti.
Ci auguriamo vivamente che gli affreschi possano trovare la loro migliore e più giusta collocazione, magari sperando che possano essere ricollocati proprio lì dove sono stati creati, sulle mura dove sono stati dipinti. Se ciò non fosse tecnicamente possibile, allora auspichiamo che possano trovare idonea sistemazione in altro luogo che li accolga in allestimento definitivo, affinchè possano essere, in tutta sicurezza, ammirati da chiunque voglia coglierne la bellezza.    
La condivisione di queste opere d’arte con l’intera comunità materana e con il mondo intero è il naturale riconoscimento del valore storico-artistico che la città di Matera merita. Un ulteriore tassello che contribuisce al percorso intrapreso per fare della città dei Sassi la Capitale Europea della Cultura nel 2019.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi