home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.079.629 visualizzazioni ]
10/04/2012 14.16.13 - Articolo letto 3383 volte

DUE SPETTACOLI CON FEDERICA FRACASSI E UNA TRE GIORNI DI POESIE

Mi chiamo Roberta, ho 40 anni, guadagno 250 euro al mese Mi chiamo Roberta, ho 40 anni, guadagno 250 euro al mese
Media voti: DUE SPETTACOLI CON FEDERICA FRACASSI E UNA TRE GIORNI DI POESIE - Voti: 0
Il 13 e 14 aprile, la pluripremiata attrice milanese nella Casa Cava
Matera Doppio appuntamento per la Stagione Teatrale di Matera 2011/2012, organizzata dall'Associazione Culturale Incompagnia della Città dei Sassi, dopo la pausa delle festività pasquali: l'attrice milanese Federica Fracassi sarà sul palcoscenico della Casa Cava, nei Rioni Sassi, venerdì 13 alle ore 18.00 e alle ore 21.00  e sabato 14 aprile, alle ore 21.00. 
 
Si tratta di un'occasione imperdibile, che porta nel capoluogo lucano un'interprete di grandissimo spessore, vincitrice del Premio UBU 2011 per la migliore attrice (ex-aequo con Mariangela Melato), del Premio della Critica 2011, e del Premio Eleonora Duse 2011. Federica Fracassi racconta di sé in un'auto-intervista: "C'è nel mio percorso di attrice un tema ricorrente che è quello del corpo femminile e del suo scontro con barriere di ogni tipo, con gabbie, con prigioni sia concrete che metafisiche. E poi però anche tanta curiosità e libertà. Credo che un'attrice, anche un po' autrice come me, debba essere attenta alle scelte, ma anche molto aperta all'incontro con stili, testi e poetiche diverse. In quel modo cresce la sua tavolozza di colori, acquista nuove sfumature."
 
Venerdì 13 aprileè di scena "Mi chiamo Roberta, ho 40 anni, guadagno 250 euro al mese", dramma teatrale tratto dall'omonimo libro di Aldo Nove con la regia di Renzo Martinelli. La trama è quanto mai attuale: infatti, nonostante il testo originario sia stato scritto nel 2006, gli ultimi anni della nostra storia recente sono stati contraddistinti da un diffuso precariato nel mondo del lavoro, con la perdita di quei punti saldi del benessere (stipendio, contratto a tempo indeterminato, welfare) che sembravano rappresentare una frontiera irrinunciabile del progresso collettivo. Un'intera generazione dalla illusione definitivamente perduta, prova a cimentarsi con la flessibilità lavorativa imposta da una regola di mercato predominante  - quella della guerra dei poveri - nella quale c'è sempre qualcuno che è pronto a prendere il posto di un precario, suscitando un conflitto tra generazioni, regioni, nazioni e continenti. Con le musiche dal vivo del fisarmonicista Guido Baldoni, a metà tra l'indagine giornalistica e la narrativa, l'opera è il racconto crudo ma autentico di un sogno perduto per sempre.
 
Aldo Noveè nato nel 1967 a Viggiù, piccolo paese al confine con la Svizzera. Il suo primo libro Woobinda è stato pubblicato nel 1996 da Castelvecchi. Un suo racconto è apparso nell'antologia Gioventù cannibale. Nella collana «Stile libero» di Einaudi sono apparsi Puerto Plata Market (1997), Superwoobinda (1998), Amore mio infinito (2000) e La più grande balena morta della Lombardia (2004). Nella «Collana di Poesia» sono apparsi la raccolta, composta insieme a Raul Montanari e Tiziano Scarpa, Nella galassia oggi come oggi. Covers (2001) e Maria (2007). Mi chiamo Roberta, ho 40 anni, guadagno 250 euro al mese è stato pubblicato nel 2006 per Stile libero/Inside.
 
Sabato 14 aprile, sempre nella Casa Cava con inizio alle 21.00, l'attrice propone invece "Corsia degli Incurabili": pubblicato nel 1996, è un atto unico diretto da Valter Malosti e scritto in versi da Patrizia Valduga, una delle voci più significative della poesia contemporanea italiana. Una donna "soldato del dolore", malata terminale, giace in una stanza d'ospedale, immobile, inchiodata su una sedia a rotelle, i capelli divenuti rampicanti. I muri scrostati e le poche luci si animano come esseri viventi: respirano, agonizzano, soffrono, amano con lei. Con determinazione la donna lancia le sue parole che si fanno, di volta in volta, invettiva, desiderio, scherno, preghiera, bisbiglio, confessione, provocazione, accompagnata da una partitura sonora tesa e multiforme, una sorta di suono interiore emotivo e disturbato, che passa dalla natura rivisitata da Chris Watson, tocca le ultime sonate per pianoforte di Beethoven, Wagner e Tosti, si incendia con Fausto Romitelli e urla con Giovanni Lindo Ferretti."
 
Patrizia Valdugaè nata a Castelfranco Veneto nel 1953 e vive a Milano. E' stata sposata col poeta e critico letterario Giovanni Raboni. Ha pubblicato Medicamenta (Guanda 1982), Medicamenta e altri medicamenta (Einaudi 1989), Donna di dolori (Mondadori 1991), Requiem (Marsílio 1994), Corsia degli incurabili (Garzanti 1996). Ha tradotto i sonetti di John Donne e da Mallarmé, Kantor, Valery, Crebillon, Moliére, Céline, Cocteau.
 
Francesca Lisbona, presidente dell'Associazione Culturale "Incompagnia", precisa: "Entrambi gli spettacoli sono in esclusiva per il Sud Italia; questa caratteristica è tanto più importante perché Federica Fracassi, negli ultimi mesi, ha collezionato riconoscimenti di grande prestigio, ed è pronta a raccogliere il testimone delle grandi interpreti del Teatro italiano, con la sua distintiva qualità professionale, tanto apprezzata dal pubblico e dalla critica. E' un modo più che degno di completare i percorsi della Stagione "Teatri Uniti d'Italia - Le città della Scena a Matera", che tuttavia prevedono ancora importanti appuntamenti in cartellone; in particolare, il celeberrimo "The History Boys" con Elio De Capitani e Ida Marinelli, che approderà al Teatro Duni il prossimo 21 aprile." 
 
Parallelamente alle due rappresentazioni, avrà luogo l'iniziativa  "Matera per la Cultura. La Città dei Sassi per la Poesia", che - nell'ambito della XIV Settimana della Cultura promossa dal Mibac in collaborazione con il Comune di Matera e la Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Basilicata - proporrà tre giorni di appuntamenti con la poesia, il teatro e la città di Milano. Le opere di Patrizia Valduga, Aldo Nove, Alda Merini ed Elio Pagliarani saranno al centro dell'evento, insieme alle attrici Carla Chiarelli e Federica Fracassi. Inoltre, la poesia sarà omaggiata anche da una piccola maratona di letture che coinvolgerà i cittadini di Matera.
 
In particolare, il programma prevede per Venerdì 13 aprile, nell'Aula Magna del Liceo Classico Emanuele Duni di Matera (inizio ore 11.30) un incontro sul poeta Giovanni Pascoli - che in quella scuola insegnò latino e greco negli anni 1882-83 - tra gli studenti e Patrizia Valduga, Elio Bergantino e Antonio Calbi.
 
Sabato 14 aprile(inizio pre 11.30 - Aula Magna Liceo Scientifico Dante Alighieri), un incontro con gli studenti sarà invece dedicato al tema del lavoro e alle interviste condotte da Aldo Nove e raggruppate nella sua opera "Mi chiamo Roberta, ho 40 anni, guadagno 250 euro al mese", presenti - oltre all'autore - Federica Fracassi e Antonio Calbi. Più tardi, a Palazzo Lanfranchi, all'interno della presentazione del nuovo allestimento del museo, Aldo Nove leggerà brani del suo poema "Maria" (ore 19.00) e Carla Chiarelli interpreterà alcune poesie di Alda Merini (ore 19.30).
 
Domenica 15 aprile, in Piazzetta Pascoli - nello spazio antistante la Chiesa della Madonna del Carmine - (con inizio alle ore 11.00)  avrà luogo una inedita performance pubblica, "Matera Poesia", nella quale i cittadini di Matera potranno leggere liriche da loro prescelte (le persone interessate possono contattare il numero 0835/331812 per concordare l'esecuzione, l'opera e l'autore). All'appuntamento parteciperanno Salvatore Adduce, sindaco di Matera; Vincenzo Viti, assessore alla cultura della Regione Basilicata; Franco Stella, presidente della Provincia di Matera;  Angelo Tortorelli Presidente Camera di Commercio. Hanno gia aderito: Elio Bergantino, Aldo Nove, Federica Fracassi, Antonio Calbi, Roberto Cifarelli, Francesca Lisbona, Anthony Majanlahti, Giovanni Moliterni, Silvia Padula, Marta Ragozzino, Vincenzo Santochirico, Hermes Teatro Laboratorio, Talia Teatro, Sipario, IAC, Massimo Lanzetta, Skené, Raffaello De Ruggeri, Rosalba Demetrio, Cinzia Moliterni. Al termine, Carla Chiarelli interpreterà le liriche del poeta di San Mauro Forte Alfonso Guida.
Infine, per informazioni e prenotazioni sulla Stagione Teatrale, è possibile rivolgersi al botteghino del Teatro Duni (tel. 0835/337220 e 0835/331812); come di consueto, tutte le informazioni sulla rassegna teatrale sono disponibili su internet sul sito dell'associazione www.incompagnia.com. 



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi