home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 89.322.906 visualizzazioni ]
17/03/2012 18.50.30 - Articolo letto 4023 volte

La Val d’Agri in quattro itinerari: una guida turistica fatta dalle aziende

Regione Basilicata Regione Basilicata
Media voti: La Val d’Agri in quattro itinerari:  una guida turistica fatta dalle aziende - Voti: 0
Dalla natura alle “pietre parlanti”, fino alle “sette luci dei monti” e agli “artigiani del gusto"
Basilicata E’ una nuova guida turistica della Val d’Agri il risultato del progetto “Valore Natura”, finanziato dal Programma Operativo Val d’Agri–Melandro–Sauro–Camastra e realizzato dal Wwf, che ha visto impegnate attivamente 56 aziende del territorio. Presentata al pubblico questa mattina presso il Monastero di Santa Maria d’Orsoleo di Sant’Arcangelo, la guida dal titolo “Invito in Basilicata- Viaggiare in Val d’Agri” rappresenta solo il primo risultato di un progetto che, non si esclude, possa avere nuove evoluzioni per lo sviluppo del turismo sostenibile.
Quattro itinerari che vogliono andare oltre il classico sottolineando gli aspetti che le aziende partecipanti, partendo dal fattore ambientale e dalla sua conservazione, hanno ritenuto necessario evidenziare per valorizzare il comprensorio. Se l’itinerario naturalistico si dimena lungo i boschi e le montagne dell’area seguendo le indicazioni di chi conosce il territorio e sa dove poter godere dei migliori paesaggi, è il percorso delle “pietre parlanti” che susciterà l’attenzione del visitatore. Un avvicendarsi lungo le pietre che da sempre hanno contraddistinto la Val d’Agri, dai sassi delle montagne ai resti delle Abbazie o dei Monasteri, ed ancora Grumentum con i resti romani per proseguire ed abbattersi, come scriveva Carlo Levi, “nei precipizi di argilla bianca su cui le case stavano come liberate nell’aria”.
Tanti luoghi che trovano nel culto mariano una radice comune, quella delle “Sette luci dei monti” che vedono nelle sette madonne che, per alcuni mesi dell’anno dimorano sui monti, il collante con la vita contadina e le sue attività. L’itinerario spirituale rappresenta quindi il terzo percorso individuato dalle 56 aziende partecipanti, il mescolarsi della religione a leggende popolari conduce il visitatore a scoprire una nuova faccia della Val d’Agri, quella che gli abitanti danno per scontata perché da sempre vissuta ma che potrebbe incuriosire il turista sotto vari aspetti quali quello sociologico, antropologico e culturale.
Da ultimo il piacere del palato, l’itinerario che il Wwf ha voluto nominare “gli artigiani del gusto” e che si dimena lungo due direttrici: la prima quella dei prodotti dal valore già riconosciuto, la seconda quella dei sentieri meno battuti che conduce alla scoperta di tuberi e radici, di prodotti caseari e salumi che da sempre sono sulla tavola dei valligiani anche se non hanno ottenuto riconoscimenti ufficiali. Un percorso a ritroso che partendo dall’ambiente in cui il prodotto nasce, conduce a chi lo crea e permette al turista di incontrare l’allevatore e chi ogni giorno cura la terra e ne ricava i frutti.
Tanti itinerari che nella loro semplicità vogliono rispecchiare la personalità della Valle, pronta ad accogliere coloro che hanno voglia di scoprirne le bellezze nel rispetto della natura considerata quale elemento cardine da preservare per lo sviluppo turistico.

Il progetto “Valore Natura”- La Scheda
 
Il progetto Valore Natura, gestito dal Wwf e finanziato dal Programma Operativo Val d’Agri – Melandro – Sauro – Camastra, nasce dalla voglia di promuovere il turismo naturalistico e sostenibile con il coinvolgimento attivo delle aziende che vivono quotidianamente il territorio.
Presentata al pubblico il 26 luglio 2010 presso la sede dell’ex Comunità montana Alto Agri, l’attività è stata illustrata alle singole aziende mediante 62 visite porta a porta e a 38 realtà economiche e turistiche del territorio attraverso 8 incontri.
Il percorso di formazione rivolto alle aziende partecipanti ha avuto inizio nel mese di febbraio 2011 e ha utilizzato la metodologia dell’interpretazione ambientale che facendo dell’azienda agrituristica o agricola un tutt’uno con il suo gestore, le sue tradizioni e i suoi costumi, ha favorito il confronto e lo scambio tra gli attori dell’area e le loro conoscenze.
Quattro gli incontri che si sono tenuti in vari luoghi del comprensorio e hanno visto i partecipanti lavorare attivamente per creare i quattro itinerari che, oggi, vengono presentati al pubblico nella guida completa di cartina con alcuni percorsi georeferenziati.
Un volume che nasce dall’attività di bottom up realizzata sul territorio con la certezza che la tutela della natura possa essere la base imprescindibile per uno sviluppo turistico della Val d’Agri in grado di contribuire alla rivitalizzazione del tessuto economico e sociale e di valorizzare le bellezze materiali ed immateriali che la contraddistinguono.

Valore Natura: De Filippo, turismo sostenibile per il territorio
 
“Rappresenta di fatto la dimostrazione palese della coesistenza e crescita reciproca della natura e dell’uomo”
 
“Il turismo sostenibile rappresenta di fatto la dimostrazione palese della coesistenza e crescita reciproca della natura e dell’uomo, di come i due elementi possano procedere di pari passo”. Lo ha affermato il presidente della Giunta Regionale, Vito De Filippo, nell’ambito della presentazione dei risultati del progetto Valore Natura.
“La sostenibilità, infatti, non è solo una parola per molti abusata. La sostenibilità è un'idea, uno stile di vita, un modo di produrre; è uno stato di cose che può e deve essere mantenuto tale per permettere alle nuove generazioni di godere del patrimonio ambientale e architettonico di cui oggi noi stiamo usufruendo. Si tratta in sostanza di un processo capace di utilizzare le risorse naturali ad un ritmo tale che esse possano essere rigenerate naturalmente”.
“La guida che oggi presentiamo è solo il primo passo del territorio per lo sviluppo di un turismo sostenibile in grado di offrire al visitatore una doppia offerta - ha concluso il presidente - quella di un ampio patrimonio naturalistico, architettonico, spirituale ed enogastronomico contornato dall’insegnamento che la natura non è un vincolo ma un valore e l’uomo può e deve realizzare le proprie attività al suo interno”.

Valore Natura, dichiarazione di Gianpiero Perri
 
“Il contributo costituito dal progetto ValoreNatura rappresenta un valido esempio di come va organizzata e proposta l'offerta del turismo naturalistico. La Basilicata turistica ha straordinaria necessità di articolare una efficace strategia di valorizzazione, promozione, commercializzazione del suo rilevante patrimonio naturalistico. La presenza di due parchi nazionali e di altrettanti regionali, di aree naturalistiche di pregio, di un paesaggio culturale cosi variegato e significativo individuano un potenziale turistico ancora largamente inespresso.
Presentare, introdurre, raccontare questo patrimonio, illustrarne le eccellenze, fornire concreti orientamenti sui servizi disponibili, sui percorsi fruibili, sulle cose da vedere, da fare, da acquistare, da vivere significa finalmente adoperarsi per dar vita a prodotti turistici, non limitandosi alle sole suggestioni. In questa prospettiva il progetto realizzato per la Val d'Agri e gli itinerari ed i percorsi proposti forniscono un approccio e al contempo validi strumenti per rispondere adeguatamente alle richieste dei viaggiatori del nostro tempo e specificamente degli amanti del turismo naturalistico. L'esempio proposto dall'iniziativa ValoreNatura evidenzia come si registrino segnali di cambiamento e di nuova consapevolezza mettendo al centro della questione turistica un approccio organico e integrato, una rappresentazione finalmente propedeutica ad una efficace azione di promo-commercializzazione che spetta principalmente ai privati strutturare”.

Valore Natura, dichiarazione del vicepresidente Wwf Italia Raniero Maggini
 
“La crisi economica e finanziaria alla scala globale è sintomatica dei limiti del corrente modello di sviluppo, che attua un uso irrazionale delle risorse naturali. La Val d’Agri ne esprime appieno le contraddizioni: un luogo di straordinario valore paesaggistico e naturalistico interessato dallo sfruttamento di giacimenti petroliferi.
Valore Natura vuole essere un’occasione di riscatto per il territorio, un’occasione per  guardare al futuro, non solo garantendone la tutela ma lanciando una sfida tesa a promuovere un’economia ispirata alla sostenibilità ambientale. Parte di un nuovo modo di fare impresa ed una risposta concreta alla crisi globale che vede nel protagonismo degli attori locali la chiave di volta. L’obiettivo dichiarato è maturare la consapevolezza che il proprio territorio è un patrimonio di comunità e come tale valore e responsabilità comune. In tal senso è con grande entusiasmo che registriamo il consenso ottenuto attorno alle proposte contenute in Valore Natura: un successo che costituisce un primo passo verso l’ambizioso traguardo di vincere la sfida, ormai lanciata, per una nuova economia.”


 



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi