home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 87.954.218 visualizzazioni ]
25/01/2012 11.06.41 - Articolo letto 3403 volte

Il movimento dei forconi lucani si riunisce a Matera

Movimento dei Forconi Movimento dei Forconi
Media voti: Il movimento dei forconi lucani si riunisce a Matera - Voti: 0
L'assemblea aperta è prevista oggi in piazza Vittorio Veneto
Matera "Il Movimento dei Forconi Lucani si incontra  in assemblea aperta a Matera in Piazza per decidere come scendere in strada al fianco di quelli che già lo hanno fatto Alle ore 17.30 in Piazza V. Veneto.
Prima dell'assemblea si terrà un incontro operativo di coordinamento presso la sede di Matera della Legambiente nei Sassi nel Palazzo delle Buone Pratiche in Piazza San Pietro Caveoso alle ore 15,30 nel Palazzo delle Buone Pratiche (all'incontro ogni realtà aderente è pregato di mandare qualcuno per facilitare le proposte organizzative)
Sono invitate tutte le realtà regionali che condividono l'obiettivo di riconquistare la dignità delle nostre terre e le nostre comunità. La crisi non la paghiamo noi.
A base dell'incontro il documento adottato nel primo incontro a Policoro riportato di seguito

Appello ad aderire agli uomini ed alle donne, alle associazioni, vertenze e movimenti di lucania: scendiamo in campo con i nostri forconi

Ci siamo incontrati oggi, 22 gennaio, a Policoro mentre in diverse regioni di Italia  il movimento dei forconi sta riempendo le piazze e le strade di uomini e donne colpiti profondamente dalla crisi.
Ci siamo autoconvocati interagendo in rete e provenendo da diverse aree della regione, da diverse categorie sociali e da diverse iniziative.
Siamo agricoltori, artigiani, titolari di aziende, tecnici, disoccupati, precari, giovani; siamo impegnati in movimenti e associazioni, in vertenze per la difesa del territorio, del lavoro, dei diritti o, semplicemente, siamo motivati a metterci in gioco per difenderci dalla crisi drammatica, le nostre terre e riconquistare il diritto a decidere.
Ci siamo incontrati pubblicamente per decidere se e come scendere in strada e reagire uniti contro la classe dirigente politica nazionale e regionale colpevole di tenere aperta la crisi ed usarla contro di noi e gli interessi dei cittadini.
Abbiamo manifestato tutti la volontà di promuovere ed organizzare il movimento e di scendere in campo con gli autotrasportatori ed agricoltori Lucani difendendo le nostre aziende ed il lavoro, con i disoccupati i e i  giovani costretti a lasciare la Basilicata, per dire no all'aumento del carburante, al pizzo delle banche e delle esattorie, alle trivelle selvagge nelle nostre terre e nei nostri mari, al sottosviluppo della basilicata regione piu' povera d'italia, allo sfruttamento del territorio da parte delle multinazionali del petrolio e dei rifuiti e per salvare la Basilicata da un sistema politico corrotto e incompetente, per tutelare i nostri beni comuni, la salute dei lucani che si ammalano di tumore piu' della media nazionale, la dignità  e la libertà dei lucani.
Sappiamo che per farlo dobbiamo superare le tante divisioni in cui la politica ci ha tenuto divisi e che questo è possibile solo scendendo direttamente in campo ed in strada come cittadini per riconquistare il diritto a contare e decidere. Sappiamo anche che la nostra opposizione alla crisi e la nostra lotta per la dignità dei Lucani ha bisogno di mettere insieme le nostre energie per lavorare ad un programma comune e ad obiettivi chiari e concreti e ci impegnamo al confronto più stretto fra di noi a partire dalla scelta di indicare i primi obiettivi che ci tengono insieme in modo da costruire il più grande consenso ed unità.
Per tutto questo abbiamo deciso:
- di dare vita ad una rete comune di iniziative finalizzata a costruire la più forte azione di mobilitazione e di lotta nelle strade nei più brevi tempi possibili
- di adottare il criterio della democrazia dal basso, rifiutando qualsiasi strumentalizzazione politica e provocazione di ogni genere contro l'unità dei cittadini e del movimento
- di contattare il movimento dei forconi delle altre regioni (a cominciare da quello dei pastori sardi) per coordinarci con loro nella nostra autonomia
- di chiamare tutte e tutti nei nostri paesi e città ad attivarsi e ad allargare il movimento costituendosi sul territorio in gruppi di iniziativa
- di chiamare i rappresentanti delle vertenze e delle associazioni lucane a sostenere lo sforzo operando per costruire uno spazio di partecipazione in cui i cittadini lucani contino e siano protagonisti
- di adottare la pagina su Facebook dei "Forconi di Basilicata" come prima pagina ufficiale del movimento ed il gruppo su Facebook dei "Forconi Lucani" come gruppo di discussione aperto a chiunque condivida gli obiettivi e lo spirito del nostro impegno.
- di convocarci per mercoledì 25 Gennaio a Matera alle ore 16 (in un luogo che divulgheremo in rete) in un incontro di lavoro e di coordinamento per assumere tutte le decisioni ulteriori.

Chiamiamo tutte e tutti a partecipare ed a coordinarci, facendo appello alle realtà ed a quanti non erano presenti al primo incontro di aderire e di mandare a Matera mercoledì pomeriggio loro rappresentanti anche per fissare ulteriori incontri nelle aree del potentino"




Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi