home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 88.849.383 visualizzazioni ]
28/10/2011 17.05.32 - Articolo letto 3273 volte

Consiglio comunale di giovedì a Policoro

Comune di Policoro Comune di Policoro
Media voti: Consiglio comunale di giovedì a Policoro - Voti: 0
I punti all'ordine del giorno
Policoro Giovedì 27 ottobre si è riunita la massima assise comunale alle 18:00. Tra i cinque punti all’ordine del giorno c’era anche l’approvazione dello schema di convenzione di adesione del Comune di Policoro all’Area di programma del comprensorio di riferimento. Il relatore, Nicola Lopatriello, ha affermato che si tratta di un nuovo modello di governance regionale, e che questo primo passo serve a definire poi in un secondo momento il Comune capofila nella conferenza dei sindaci che si terrà a Potenza, aggiungendo che si tratta di un’opportunità per lo sviluppo e la programmazione del territorio superando le logiche campanilistiche e perché no un primo passo verso l’unione dei Comuni. Nel dibattito che ne è seguito, il consigliere di minoranza del Pd, Franco Labriola, ha sostenuto che Policoro debba essere il faro dell’Area di programma, sette in tutta la Basilicata, di sua competenza per posizione strategica, servizi e popolazione residente, invitando il sindaco a candidare Policoro come Municipio capofila e città comprensorio. Sulla bontà dello strumento, Labriola si è soffermato citando i Pois e i Piot, programmazione settoriale (politiche sociali e turismo) dal basso che ha esaltato il protagonismo dei territori. Poi ha preso la parola Livia Lauria (Pdl), la quale ha manifestato le sue perplessità sulle Aree di programma: una sorta di Comunità montana rivista e corretta su cui ad oggi non si ha cognizione delle risorse economiche, ed Enti non riconosciuti dalla Costituzione. Mario Vigorio (Udc) ha invece motivato il suo si perché in un periodo di tagli governativi i Comuni con le Aree di programma si possono unire per la gestione di servizi intercomunali. Otello Marsano (Dc), ha sottolineato come, pur in mancanza di contenuti certi sul funzionamento delle Aree di programma, Policoro deve aderire ed essere comunità guida. Antonio Di Sanza (Policoro democratica), a nome del gruppo si è detto favorevole sul principio “dello stare insieme”, giusto, anche se ha manifestato dubbi nel mettere tutti i sindaci d’accordo nelle scelte programmatiche che si andranno a compiere, tenendo contro della varietà del territorio interessato e che inizialmente la Regione aveva in mente, in sostituzione delle Comunità montane (chiuse entro il 31/12/2011), di istituire le Comunità locali, Enti più idonei alla gestione intercomunale di servizi. Gianluca Marrese nel suo intervento ha detto che la Lucania uscendo dall’Obiettivo 1 e dalla sua fase transitoria dell’Ue, necessita di nuovi strumenti di programmazione e le Aree di programma sono delle opportunità per gli investimenti comprensoriali, concludendo che non sono Enti pubblici ma associazioni di Comuni. Anche Carmine Vetere si è espresso per il si a patto che prevalga il concetto dell’unione non solo formale ma anche sostanziale delle decisioni e determinazioni, e non la logica delle divisioni. Durante le operazioni di voto la maggioranza Terzopolista, il Pd, Udc e Policoro democratica hanno votato a favore del provvedimento, il Pdl si è astenuto.

La massima assise consiliare della città di Policoro ha discusso giovedì 27 ottobre cinque punti all’ordine del giorno (il sesto programmato sulla modifica dello Statuto comunale è stato ritirato dalla maggioranza già prima dell’inizio dei lavori). Tra questi è stato votato lo schema di convenzione tra il Comune di Policoro e quello di Montalbano Jonico sulla gestione associata della segreteria comunale. L’assessore comunale di Policoro al Personale, Filippo Vinci, ha affermato che in questo modo l’Ente che rappresenta avrà un risparmio di 33 mila euro l’anno e che il Segretario generale, Felice Latronico, si dovrà sdoppiare nel ruolo di Segretario generale; aggiungendo poi che la precedente convenzione, della passata amministrazione, venne sciolta perché Latronico nel 2008 divenne Direttore generale del Comune di Policoro. Ora invece con la normativa nazionale cambiata la figura del Direttore generale per i Comuni sotto i 100 mila abitanti è stata abolita, e dunque il Dott. Felice Latronico è ritornato a svolgere le funzioni di Segretario generale: pertanto la convenzione può essere riproposta. Livia Lauria (Pdl) ha dichiarato la sua contrarietà all’ordine del giorno, sostenendo che Policoro è un Comune di grosse dimensioni e dunque necessita di un Segretario non a mezzo servizio anche per la sua comprovata esperienza; stesso parere di Mario Vigorito (Udc), il quale ha aggiunto che sulla base dell’esperienza negativa del passato il provvedimento è sbagliato; mentre il consigliere Antonio Di Sanza (Policoro democratica) ha rimarcato come sui temi concreti della gestione associata di servizi intercomunali alle buone intenzioni non seguono i fatti. Gianluca Marrese (Pd) ha invece motivato l’abbandono dall’aula del suo gruppo, seguito poi da tutta la minoranza, affermando che la maggioranza con 11 consiglieri su 21 totali non è politicamente forte per governare, e oltretutto nello specifico di questo ordine del giorno c’è l’incompatibilità di un consigliere di maggioranza con il dirigente. Angelo Porsia (Pdl) invece ha osservato che c’è un minimo risparmio economico per le casse comunali, e che non può essere compensato con l’assenza di alcuni giorni del Segretario dal Comune di Policoro. In conclusione il primo cittadino, Nicola Lopatriello, ha detto che il dirigente sarà assente solo 2 giorni la settimana e che a breve Policoro avrà anche un vice Segretario proveniente dalla Comunità montana con la mobilità interna degli Enti, e dunque il servizio sarà ancora più efficiente ed efficace. L’ordine del giorno è stato licenziato dall’aula con 11 voti a favore.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi