home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 88.873.312 visualizzazioni ]
27/10/2011 16.35.20 - Articolo letto 4197 volte

Lavoratori percettori della mobilità in deroga: in Provincia

Una regione ricca, un popolo in miseria Una regione ricca, un popolo in miseria
Media voti: Lavoratori percettori della mobilità in deroga: in Provincia - Voti: 0
Un tavolo a sostegno delle ragioni del territorio
Matera A seguito della richiesta di convocazione dei sindacati Cgil, Cisl e Uil sulla questione dei lavoratori della mobilità in deroga, il presidente della Provincia di Matera Franco Stella ha tenuto nella mattinata un incontro dedicato.
 
Al tavolo erano presenti: il presidente Stella, l’assessore alla Trasparenza e Pubblica istruzione Antonio Montemurro, il presidente del Consiglio provinciale Aldo Chietera, il vice presidente del Consiglio Antonio Santochirico, il direttore dell’Ageforma Salvatore Parziale, il responsabile del Centro per l’impiego di Matera Vincenzo Borelli, il responsabile del Centro per l’impiego della Valbasento Pisticci Francesco Mario Di Trani, il responsabile del Centro per l’impiego di Policoro Leonardo Lorubio, il rappresentante della Confapi Nicola Fontanarosa, i rappresentanti della Cgil Fernando Mega, Maurizio Girasole, Nunzio Bruno, Giuseppe Giorgini, Pietro Sodo e Angelo Vaccaro, il rappresentante della Cisl Giuseppe Amatulli, i rappresentanti della Uil Francesco Laviero, Antonio Deoregi e Carmine Vaccaro e alcuni rappresentanti dei lavoratori.
 
In merito alla questione della legittimità dell’Ente di via Ridola a convocare l’incontro, sollevato dall’Assessorato regionale alle Politiche del lavoro, il presidente Stella ha inteso smorzare le polemiche ribadendo come: “fermo restando i ruoli e le competenze di ognuno, ho ritenuto un obbligo, morale e istituzionale, rispondere ai sindacati che chiedevano di essere ascoltati. Un dovere a cui non potevo sottrarmi per rispetto alle vicende drammatiche che centinaia di lavoratori stanno vivendo.” Il rappresentante della Uilcem Laviero ha voluto precisare come: “l’Ente di via Ridola ha il diritto e il dovere di affrontare le problematiche che afferiscono il proprio territorio.” Anche Giuseppe Amatulli della Cisl, concordando con Laviero: “sulla necessità che anche l’assessore Mastrosimone fosse presente per ascoltare le ragioni del territorio perché per trovare le risposte che la provincia attende bisogna lavorare sul doppio binario dei sussidi della mobilità in deroga e di politiche attive del lavoro che forniscano opportunità concrete di reinserimento lavorativo.”
 
Sulle priorità da affrontare Angelo Vaccaro ha evidenziato come sia indispensabile: “fornire ai lavoratori garanzie per la copertura del reddito fino a tutto il 2011 e riprogrammare una certezza finanziaria a cadenza biennale. Non come per il 2011-2012 che, di fatto, ha tenuto fuori la seconda annualità per la quale esigiamo risposte non più rinviabili.” Il dato di incertezza e assoluta precarietà è stato sottolineato anche da Carmine Vaccaro della Uil: “il dato da chiarire riguarda la richiesta, rivolta ai Sindacati da parte del Ministero per il tramite della Regione, disfoltimento della platea dei lavoratori. Risulta ovvio che non avendo alternative da offrire a queste persone, cioè un lavoro vero, la mobilità in deroga diventa un male necessario. Non possiamo più indugiare, occorre una forte azione politica sul governo nazionale per rimuovere o chiarire questo fardello. Una vertenza Basilicata è necessaria se vogliamo che la nostra regione riacquisti un peso nella geografia nazionale.” Anche Nicola Fontanarosa della Confapi ha voluto rimarcare la gravità della crisi del materano: “che troppo spesso non emerge in tutta la sua portata.”
 
In conclusione il presidente Stella ha confermato come: “la Provincia di Matera chiederà al presidente della Regione di avviare un confronto immediato con il Ministero. Nel frattempo, nel corso della seduta odierna del Consiglio provinciale, sarà emanato un ordine del giorno specifico che rivendicherà, su tavoli nazionali e regionali,  l’urgenza della questione. Il territorio provinciale deve essere ascoltato e merita delle risposte.”



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi