home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 85.010.347 visualizzazioni ]
13/10/2011 16.58.31 - Articolo letto 5027 volte

Al Comune i conti non tornano, allora via con le multe

Vigili urbani (foto Martemix) Vigili urbani (foto Martemix)
Media voti: Al Comune i conti non tornano, allora via con le multe - Voti: 0
Il consigliere Pedicini denuncia l'esistenza di una lettera che inviterebbe i vigili a fare più multe
Matera "E’ un momento difficile -afferma Adriano Pedicini Consigliere PDL- per le famiglie di questa città, difficile far quadrare i conti nel bilancio famigliare, tra queste, l’auto è una voce di spesa rilevante, assicurazione e carburanti alle stelle ed a tutto ciò ci devi aggiungere tra le varie ed eventuali, la quasi certa contravvenzione al codice della strada. In una città al collasso, colma zeppa di torpedoni di turisti, autobus e traffico caotico è quasi impossibile trovare un parcheggio, quindi la nostra amministrazione pensa bene di far cassa “frustando” la Polizia Municipale. Alcuni giorni orsono i Vigili hanno ricevuto una intimidatoria lettera nella quale gli si contesta di aver omesso di rilevare contravvenzioni, di averne fatte poche. Nella nota si fa presente che tali comportamenti sono sanzionabili non solo disciplinarmente ma anche penalmente.   La nota, dal tono “ricattatorio”, a firma del dirigente del settore, prosegue con la diffida dal continuare in tale “inaccettabile atteggiamento” si promette la mancata erogazione dell’istituto della produttività. In breve i vigili che non fanno multe si vedranno negare alcune centinaia di euro ad anno, sposando il teorema che ad un numero maggiore di multe corrisponde l’erogazione della produttività. Non c’è molto da dire sulla insensata questione, ognuno può trarne le debite considerazioni, Il mio critico appunto è quello che questa amministrazione non sa neanche cosa sia la prevenzione in materia di Polizia Stradale, usa esclusivamente il principio sanzionatorio quale unico rimedio per rimpinguare le casse del comune con le contravvenzioni in danno degli automobilisti materani. Non ci si pone nemmeno lontanamente il sospetto che i veri danni, quelli che stanno svuotando le casse del comune, quelli per milioni di euro, non sono stati causati da sprovveduti Vigili che ogni giorno devono fare i conti con chi accompagna i figli a scuola o con le varie esigenze della gente, ma da impudenti ed arroganti dirigenti. Sarebbe opportuno che domani i cittadini vessati dalle contravvenzioni udissero le discussioni nel consiglio comunale, si votano debiti fuori bilancio per due milioni e mezzo di euro, molti da imputare a responsabilità negligente di dirigenti, il cui rapporto stipendiale con i Poliziotti municipali non ha paragone, c’è da chiedersi prima di tutto se taluni dirigenti abbiano mai ricevuto simili missive; c’è da chiedersi anche se l’istituto della produttività sia mai stato negato ai dirigenti che hanno sbagliato; se i loro lauti stipendi siano mai stati ridotti in considerazione di gravi negligenze; se il raggiungimento degli obiettivi sia stato mai contestato; non ho notizie su tali dati per i quali pongo serie riflessioni. Invito il sindaco, la giunta e le organizzazioni sindacali ad intervenire in ossequio a che svolge un difficile e quasi mai apprezzato lavoro".




Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




Multe per mancanza osservazione alle norme del cod
Il 13/10/2011, sanmic ha scritto :
Io sono parzialmente d'accordo con quanto scritto nell'articolo ma, le multe dovrebbero essere elevate a quei conducenti e passeggeri di moto, ciclomotori ed autovetture che non indossano il casco  o la cintura di sicurezza. Non capisco perchè nel nord Italia solo una minima partedi questi infrangono queste regole, mentre nel meridione è una moltitudine. Quindi inviterei i Vigili a fare le multe soprattutto per l'inosservanza di  queste regole citate prima e che,  in caso di incidente, potrebbero salvare una vita. I riferimenti normativi sono riportati di seguito tratti dal sito riportato.
http://www.codicedellastrada.net/
Il conducente ed i passeggeri dei veicoli delle categorie: - M1 (trasporto di persone con un massimo di otto posti a sedere oltre al conducente;  - M2 (veicoli per trasporto persone con più di otto posti a sedere oltre al conducente e massa complessiva non superiore a 5 tonn.) ad eccezione degli occupanti i sedili posteriori, di coloro che viaggiano su veicoli di massa massima ammissibile superiore a 3,5 tonn. e su quelli che dispongono di posti appositamente realizzati per passeggeri in piedi;  - N1 (veicoli per trasporto merci) ad eccezione degli occupanti i posti posteriori. Sono esentati:  - gli appartenenti a Forze di Polizia e Corpi di Polizia Municipale nell’espletamento di un servizio d’emergenza;  - i conducenti ed addetti dei veicoli antincendio e sanitario in caso di intervento d’emergenza;  - gli appartenenti a scorte di vigilanza privati regolarmente riconosciuti che effettuano scorte;  - gli istruttori di guida quando esplicano le funzioni previste dall’art. 122, c. 2; i conducenti dei veicoli con allestimenti specifici per la raccolta e per il trasporto di rifiuti e dei veicoli ad uso speciale, quando sono impiegati in attività di igiene ambientale nell’ambito dei centri abitati, comprese le zone industriali e artigianali.  - Le persone che risultino, sulla base di certificazione medica della ASL o autorità sanitarie di stato membro della U.E., affette da patologie particolari che costituiscano controindicazione. Tale certificazione deve indicare il periodo di validità ed esibita su richiesta degli Organi di Polizia;  - le donne in stato di gravidanza sulla base di certificazione rilasciata dal ginecologo curante che comprovi condizioni di rischio particolari conseguenti all’uso delle cinture di sicurezza. 

Qunto scritto di seguito è reperibile al seguente sito: http://www.codicedellastrada.net/index.html?conducente_di_ciclomotore_.htm
Durante la marcia il conducente e gli eventuali passeggeri devono indossare e tenere regolarmente allacciato un casco protettivo, conforme ai tipi omologati, in conformità con i regolamenti emanati dall’Ufficio europeo per le Nazioni Unite – Commissione economica per l’Europa e con la normativa comunitaria. Per esempio, non è consentito indossare il casco con sottogola slacciato. Si applica, in caso di trasporto di passeggero sul ciclomotore, l’art. 170 del C.d.S.. La norma non si applica ai ciclomotori a tre ruote o a quattro ruote con carrozzeria chiusa ed ai ciclomotori con cellula di sicurezza a prova di crash, nonché di sistemi di ritenuta e dispositivi atti a garantire l’utilizzo del veicolo in condizioni di sicurezza, in conformità al Regolamento. L’agente accertatore deve redigere verbale di confisca del casco non omologato. All'articolo 171 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive modificazioni, il comma 3 è sostituito dal seguente: «3. Alla sanzione pecuniaria amministrativa prevista dal comma 2 consegue il fermo amministrativo del veicolo per sessanta giorni ai sensi del capo I, sezione II, del titolo VI. Quando, nel corso di un biennio, con un ciclomotore o un motociclo sia stata commessa, per almeno due volte, una delle violazioni previste dal comma 1, il fermo del veicolo è disposto per novanta giorni. La custodia del veicolo è affidata al proprietario dello stesso». (Legge 286 del 24/11/2006 di conversione del D.L. 262/06).


Re: Multe per mancanza osservazione alle norme del cod
Il 14/10/2011, Aldo85 ha risposto :

Condivido il commento. Non vedo dove sia lo scandalo di un’amministrazione comunale che "richiama" i vigili negligenti, per non dire latitanti. A Matera spesso si critica il fatto che i vigili non ci siano e che, quando ci sono, non fanno le multe agli automobilisti indisciplinati (vedi parcheggi dinanzi al Purgatorio). Ebbene, la lettera non invita ad elevare contravvenzioni tout court (e ci mancherebbe), bensì fa presente che comportamenti illegittimi degli automobilisti non siano stati sanzionati a norma di legge. Chissà che non capiti di vedere anche a Matera più vigili blocchetto alla mano (o semplicemente di vederli, finalmente). Fate un giro in altre città e vedrete che i centri storici sono spesso zona off limits per gli automobilisti indisciplinati proprio per l'intransigenza dei vigili urbani. A Matera sono tutti bravi a criticare gli indisciplinati ma quando beccano una multa in prima persona le cose cambiano, vero?!? Il buon Pedicini ci ha spesso abituati ad esternazioni critiche su comportamenti assolutamente trascurabili o, peggio, legittimi. Nulla di nuovo sotto il sole, quindi.

Re: Multe per mancanza osservazione alle norme del cod
Il 26/10/2011, GiuseppeFlace ha risposto :

Condivido e sottoscrivo i due commenti che mi hanno preceduto.
Farsi un giro in centro, anche non nelle ore di punta, equivale ad una gita nella terra di nessuno. Ognuno fa quel che vuole senza alcuna regolamentazione... per le periferie neanche mi esprimo...
Re: Multe per mancanza osservazione alle norme del cod
Il 27/10/2011, sanmic ha risposto :

Caro Giuseppe, hai ragione  nel dire che il centro diventa "terra di nessuno" e, proprio per questo, nell'agosto del 2010 ho inviato una mail al sindaco, agli assessori interessati e ad alcune testate giornalistiche locali, lamentandomi del fatto che la ZTL non veniva rispettata. Nel giro di qualche ora ho ricevuto la seguente risposta:
"grazie per la comunicazione. Sull'argomento segnalato proprio in questi giorni abbiamo recuperato il finanziamento regionale per un progetto di automazione della ZTL con telecamere e dissuasori. Nel giro di pochi mesi il problema sarà risolto.
Saluti
Adduce". 
Da allora io non ho notato molti cambiamenti tant'è che la ZTL è continuamente inosservata e, chiunque passeggi nelle vie del centro dopo le 22,00, nota un via vai di auto.
Re: Multe per mancanza osservazione alle norme del cod
Il 30/10/2011, GiuseppeFlace ha risposto :

Probabilmente i nostri amministratori dopo le 22 hanno posti migliori da frequentare di quelli che abitualmente frequentiamo noi, per questo neanche se ne avvedono.
E poi si sa, a Matera il binomio "mattone-macchina ovunque" è un diritto fondamentale del cittadino, guai a chi lo tocca
 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi