home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 89.357.156 visualizzazioni ]
04/02/2009 0.25.31 - Articolo letto 12772 volte

TERNA PRESENTA IL PIANO STRATEGICO 2009 – 2013

Media voti: TERNA PRESENTA IL PIANO STRATEGICO 2009 – 2013 - Voti: 0
Confermata la politica dei dividendi, con una crescita minima annua di almeno il 4%
di FABIO SANTILIO
Matera

Flavio Cattaneo, Amministratore Delegato di Terna, principale proprietario della rete di trasmissione nazionale di energia elettrica ad alta tensione, ha illustrato oggi alla comunità finanziaria e ai media il Piano Strategico relativo al periodo 2009-2013, approvato dal Consiglio di Amministrazione della Società, presieduta da Luigi Roth, presente all’incontro.

Per Terna la sostenibilità ambientale è un fattore strategico molto importante. Sviluppare la rete non significa solo costruire nuove linee, in aggiunta a quelle già esistenti. Alla realizzazione di nuovi impianti sono infatti spesso associate numerose opere di razionalizzazione che prevedono la rimozione di tralicci obsoleti con conseguente riduzione dell’impatto ambientale delle infrastrutture elettriche.
Su questo versante nel corso del triennio 2006-2008 sono stati portati a termine o avviati importanti progetti tra cui il protocollo d’intesa tra il Comune di Matera e Terna per il riassetto ad alta tensione nel capoluogo lucano (1.10.2008). L’accordo punta al riassetto della rete elettrica ad alta tensione nel capoluogo lucano con un investimento di oltre 5,5 milioni di euro per rendere il sistema elettrico più moderno ed efficiente in una logica di sviluppo sostenibile.

All’interno del piano industriale sono evidenziati anche:
• Investimenti complessivi nel periodo di piano per circa 3,4 miliardi di euro (+300 milioni di euro rispetto al piano precedente, +10%), di cui 2,6 miliardi di euro per lo sviluppo della rete
• Maggiore efficienza gestionale: incremento della marginalità dal 71% al 77%
• Struttura del capitale: gearing a fine periodo al 58%

Terna a misura d’ambiente: connessione di 7.600 MW di nuova potenza eolica
La connessione alla rete elettrica di impianti di produzione da fonti rinnovabili è una delle priorità nella pianificazione dello sviluppo della rete di trasmissione nazionale. Nei prossimi 5 anni Terna prevede la connessione di circa 7.600 MW di nuova potenza eolica, prevalentemente al Sud e nelle
Isole, con una significativa riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera.

Dislocazione geografica dei nuovi impianti:
Sicilia: 2.000 MW
Puglia: 1.700 MW
Campania: 1.000 MW
Calabria: 1.000 MW
Sardegna: 800 MW
Abruzzo: 300 MW
Basilicata: 350 MW
Molise: 350 MW




Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi