home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 85.539.890 visualizzazioni ]
26/06/2011 12.29.33 - Articolo letto 4293 volte

Braia: IL TERRITORIO MATERANO ANCORA PROTAGONISTA

LUCA BRAIA LUCA BRAIA
Media voti: Braia: IL TERRITORIO MATERANO ANCORA PROTAGONISTA - Voti: 1
AL WORKSHOP “LE POLITICHE AEROSPAZIALI DI GROUND SEGMENT IN EUROPA ED ITALIA”
Matera e provincia
E’ giunta l’ora di passare dagli annunci ai fatti concreti, di dare concretezza agli ottimi principi che anche oggi sono stati enunciati copiosamente da rappresentanti delle istituzioni europei e di quelli del governo nazionale.
E’ questo il personale e principale auspicio che faccio alle numerose e qualificate imprese del settore presenti nel nostro territorio, a quelle Giovani Eccellenze Lucane che dopo anni di sacrificio si sono specializzati nei centri di ricerca locali,  nazionali ed internazionali e che vorrebbero prestare la loro opera nella propria regione ed a tutto il sistema economico regionale che da questo settore potrebbe avere uno straordinario beneficio anche  di tipo occupazionale.
Lo affermo  in qualità di rappresentante di quella maggioranza che in seno al governo regionale presieduto dal governatore De Filippo ha spinto in maniera forte e continua,  cominciando a fare la sua parte, stanziando solo quest’anno ben 4 milioni di Euro per la realizzazione della “Cittadella dello Spazio”, luogo in cui in primis tutte le imprese lucane  dovranno avere diritto di cittadinanza e dove ci auguriamo  tra qualche mese possano finalmente cominciare a vedersi materializzati gli effetti di una scommessa che dovrebbe essere fatta dall’ASI con il benestare dell’intero  Governo nazionale a partire dal progetto CIDOT.
I presupposti cominciano forse  realmente ad esserci se anche il Vice presidente della commissione europea Antonio Tajani, i sottosegretari Viceconte e Pizza, intervenuti all’incontro odierno,  si sono dimostrati entusiasti intorno a quanto annunciato dal Presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana  Enrico Saggese, il quale  in maniera perentoria ha affermato : “Vogliamo fare di  Matera il centro mondiale  del trattamento dei dati  della conoscenza e dello sviluppo delle applicazioni della earth observation in ambito civile e militare oltre che stimolare la nascita di nuove start-up e la crescita delle piccole e media imprese esistenti italiane del settore”.
Grande attenzione e sottolineatura, meritano gli interventi del presidente E_Geos Maranesi , del presidente API Gravela, del presidente del consorzio TERN Colangelo, i quali senza indugio hanno chiesto, cose che condivido e sostengo da tempo, ovvero la condivisione ed il coinvolgimento massiccio delle PMI lucane del settore nella definizione delle  politiche di sviluppo  a partire dal progetto CIDOT e di quello relativo alla creazione della “cittadella dello spazio”, nella possibilità di utilizzare in maniera più semplice, veloce ed economica, i dati rivenienti dalla missione COSMO-SkyMed per  dare alle nostre PMI un vantaggio competitivo nella realizzazione delle applicazioni possibili in vari settori.
            L’impegno che unitamente al presidente De Filippo và invece ancora preso, come Regione Basilicata, è quello di continuare ad investire e lavorare in maniera adeguata per  farci trovare realmente pronti, continuando a tenere alta la tensione nazionale su questo settore per il nostro territorio strategico e di grande prospettiva, facendo leva anche sulla importante trattativa sul petrolio in queste ore in corso col governo centrale.
Tutto questo rivendicare a tutti i livelli  un protagonismo maggiore ed un coinvolgimento sistematico della  Regione Basilicata e del nostro sistema delle imprese nei  progetti in campo di livello mondiale oramai in procinto di partire come GMES e GALILEO,  in cui la Comunità europea sta puntando tutto per implementare e rendere efficaci le politiche spaziali che unitamente a quelle  legate alla ricerca ed alla innovazione dovrebbero essere, tra le poche, a vedere incrementate le percentualmente di risorse economiche da destinare  nella programmazione comunitaria in via di definizione nei prossimi mesi.
            In questo scenario stimolante ed al contempo complesso, molto utile sarebbe, infine, mettere nelle condizioni le nostre strutture dipartimentali e le agenzie sub regionali, di alimentare una committenza qualificata di prestazioni tecnologicamente avanzate a tutela del nostro straordinario ma fragile ecosistema ambientale, che custodendo nel sottosuolo ingenti quantitativi di energia fossile è al centro delle attenzioni pubbliche  e private le quali vanno chiamate senza indugio a sostenere la creazione di reti di monitoraggio adeguate ed a metter in pratica  politiche di difesa ambientali utili sia a preservare  la nostra Regione che a far crescere quel sistema delle imprese lucane, dell’università e degli enti di ricerca esistenti ed organizzate tanto da far  partorire un “Modello Basilicata” che potrebbe essere esportato con successo in tutto mondo .



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi