home > eventi > Eventi Matera | SassiLand > Leggi evento
[ 28.992.464 visualizzazioni ]
Evento consultato 1169 volte

Monitoraggio siti web della pubblica amministrazione

Evento del 25/10/2011  dalle ore 09:45
Associazione di volontariato civico Diritti di Cittadinanza Associazione di volontariato civico Diritti di Cittadinanza
Media voti: Monitoraggio siti web della pubblica amministrazione - Voti: 0
Conferenza stampa di presentazione della seconda edizione
Matera Premessa
L’associazione di volontariato civico “Diritti di Cittadinanza” (DirCit) di Matera, dopo il primo monitoraggio effettuato nell’estate 2010 sui siti web di pubbliche istituzioni locali, ne ha curato un secondo effettuato nel periodo maggio-settembre 2011, limitando questa volta l’osservazione a Comune, Provincia e Asm al fine di verificare eventuali loro adeguamenti alle indicazioni del nuovo  CAD (D.Lgs. 235/2010) entrato in vigore il 25/1/2011. 
La scelta di monitorare i siti di queste PP.AA. è stata motivata dalla loro maggiore frequentazione per la generalità dei cittadini, e pertanto la qualità della loro comunicazione pubblica deve essere particolarmente elevata.
La ripresa dell’iniziativa della nostra associazione è stata incoraggiata, oltre che dal rilievo con cui l’attività civica venne registrata il 16 dicembre 2010 nel prestigioso sito del periodico telematico specialistico www.pubblicaamministrazione.net, anche dall’apprezzamento che ebbe da parte delle Amministrazioni interessate che si sentirono sollecitate a superare i limiti della loro comunicazione con il pubblico tramite i rispettivi siti web.
L’attività di volontariato civico ha impegnato un gruppo di lavoro, costituito da operatori aderenti all’associazione “Diritti di Cittadinanza”.
Finalità
Attraverso il monitoraggio si è inteso riprendere l’impegno di analisi degli strumenti fondamentali della comunicazione pubblica da parte delle PP.AA.,  in modo da poter esprimere il punto di vista dei cittadini su completezza, efficacia e trasparenza dell’informazione presentata e sulla facilità di accesso e di interlocuzione per via informatica con gli uffici.
L’intento perseguito è stato quello di voler promuovere la partecipazione democratica dei cittadini e la “cittadinanza digitale” nell’interlocuzione con le PP.AA. al fine di migliorare i servizi di interesse generale, anche alla luce di quanto stabilito dagli artt. 22 e 23 dalla legge 241/90 e succ. modificazioni.
L’iniziativa ha mirato in particolare a porsi in linea con gli obiettivi del nuovo CAD (Codice dell’Amministrazione Digitale, D.Lgs n.235/’10), in vigore dal125/1/’11, che, unitamente al D.Lgs n.150/2009 per la riforma della pubblica amministrazione, impone prassi innovative di trasparenza e responsabilizzazione nella pubblica amministrazione per assicurare la qualità dei servizi resi.
A tal riguardo si fa presente che, in base alla Direttiva del 26 nov. 2009 n.8, sono state emanate anche per l’anno in corso dal Ministero per la P.A e Innovazione apposite linee guida per il miglioramento continuo degli standard che i siti web delle pubbliche amministrazioni devono assicurare, stabilendo altresì i parametri di qualità  che gli uffici seguiranno per l’accessibilità dei cittadini tramite i siti web alle informazioni, la cui eventuale inadeguatezza, oltre a rendere possibile l’avvio della class action anche nel settore pubblico, chiamerà in causa precise responsabilità dei dirigenti interessati (è di queste ultime settimane la sentenza del Tar che obbliga la Regione Basilicata a pubblicare sul sito l’indirizzo pec a seguito di attivazione di class action).
Appare opportuno qui rilevare che le linee  guida al cap. 6, in ottemperanza di quanto disposto dall’art. 7 comma 1 del nuovo CAD, ricordano la doverosità delle PP.AA.  nel rilevare forme diffuse e continue di valutazione della qualità percepita da parte dei cittadini ed utenti (customer satisfaction) nel rispetto dei principi di buon andamento ed imparzialità nelle prestazioni da esse erogate.
Un particolare aspetto della qualità della comunicazione attraverso i siti web monitorati ha riguardato l’obbligo di  pubblicazione di atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale (delibere, determine, ecc.) che, definitivamente dal 1/1/’11, si intende assolto con la loro collocazione nei rispettivi siti web delle PP.AA. (“albo pretorio informatico”) in base all’ art 32 della L. 69/2009 (ma farebbero bene le PP.AA., osserviamo noi, a renderli consultabili  anche oltre la scadenza dei termini previsti, in genere 10/15 giorni).
Obiettivi
La attività civica del monitoraggio svolta nel periodo maggio – settembre 2011 ha riguardato la rilevazione della situazione dei siti web interessati in relazione a specifici Obiettivi (completezza, trasparenza, facilità, interlocuzione) ed alle  relative voci (v. tabella/griglia dei contenuti allegata) con contestuale assegnazione di un punteggio analitico e sintetico di valutazione motivata.
Si precisa che detta tabella delle voci è stata concepita in funzione delle esigenze di informazione e di trasparenza più comunemente avvertite dai cittadini alle prese con le PP.AA., senza pertanto seguire nella loro totalità e complessità gli indirizzi individuati dalle linee guida. La tabella comunque si ritiene essere adeguata alla funzione  di rilevare la capacità di soddisfacimento delle esigenze di informazione dei cittadini da parte delle PP.AA., della cui valutazione di congruità si auspica  esse possano tenere conto nella erogazione del servizio.
Gli esiti
Gli esiti della rilevazione verranno comunicati alle pubbliche amministrazioni i cui siti web sono stati monitorati, al fine di concorrere al miglioramento del servizio della comunicazione pubblica per la tutela dei diritti di cittadinanza.
Gli stessi esiti con note, rilievi e suggerimenti verranno comunicati agli organi di informazione nella conferenza stampa di presentazione martedì 25 ottobre 2011 ore 9,45 presso la sede di SUNIA, viale della Quercia 12, Matera.
Riflessioni finali e raccomandazioni
Merita di essere sottolineata l’importanza della interlocuzione e della facilità di accesso per un uso ottimale dei siti delle pubbliche amministrazioni da parte degli utenti.
In particolare per una adeguata funzionalità dei siti delle PP.AA. occorrerebbe curare la strutturazione operativa del servizio telematico, impegnando tutti gli uffici a inviare tempestivamente dati, informazioni e documenti al dirigente responsabile dei sistemi informatici automatizzati (figura prevista dal CAD art. 78).
Occorre altresì tener presente che l’impostazione del sito non è solo un fatto tecnico da affidare alla esclusiva competenza di professionisti informatici, ma un complesso meccanismo comunicativo che incide sulla democrazia dell’informazione.  Occorre peraltro usare molta attenzione per forme e modalità della comunicazione e favorire il coinvolgimento dei cittadini e delle loro organizzazioni civiche per il miglioramento della qualità della comunicazione e della informazione.
 
Non mancano buone pratiche al riguardo: per tutte si rinvia al sito web del Comune di Torino.
 
Da parte nostra, non ci siamo limitati a rilevare i dati ed esprimere una valutazione, ma abbiamo voluto anche offrire suggerimenti di miglioramento del servizio, esposti dettagliatamente nelle note delle schede di rilevazione, mettendoci dalla parte dei cittadini comuni alle prese con la complessità del funzionamento degli uffici delle Pubbliche Amministrazioni.
 
 




 
Vota questo contenuto

Seleziona una data

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi