home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 84.540.049 visualizzazioni ]
10/09/2013 12.47.56 - Articolo letto 2798 volte

Accordo quadro infrastrutture: Oltre 180 milioni per strade più veloci e sicure

Accordo quadro infrastrutture Accordo quadro infrastrutture
Media voti: Accordo quadro infrastrutture: Oltre 180 milioni per strade più veloci e sicure - Voti: 0
Si parte a settembre con il bando per la Tito-Brienza di 126 milioni di euro
Basilicata Variante di Brienza della strada statale 95 Tito-Brienza per un rapido collegamento con la strada statale 598 di Fondovalle Agri e con l'Autostrada A3 Salerno Reggio Calabria (125,7 milioni di euro); tre tratti di corsie aggiuntive lungo la Potenza - Melfi per migliorare la visibilità e quindi la sicurezza (32,7 milioni di euro); completamento della strada statale 655 Bradanica per migliorare il collegamento ad est della Basilicata con la Puglia (15 milioni di euro); costruzione del primo lotto dalla bretella di collegamento della strada statale 585 con Lauria, per una migliore penetrazione verso le località turistiche di Maratea e della costa tirrenica (6,8 milioni di euro); completamento del terzo lotto del collegamento Mediano Murgia – Pollino per far anche fronte alle criticità emerse a seguito del crollo del ponte sulla strada provinciale ex strada statale 176 (1,6 milioni di euro).
Ammontano a 181,9 milioni di euro i cinque interventi immediatamente cantierabili contenuti nello schema di Accordo di Programma quadro “Basilicata Infrastrutture Stradali” approvato dalla Giunta regionale e presentato questa mattina in Regione nel corso di una conferenza stampa dal presidente Vito De Filippo e dall’assessore alle Infrastrutture Luca Braia.
Il documento che prevede progetti per complessivi 1358 milioni di euro sarà inviato al Ministero dello Sviluppo Economico, che ha la competenza specifica per organizzare la stipula degli Accordi. Lo schema di Accordo di Programma approvato dalla Giunta regionale tiene conto delle priorità fissate nel Piano Nazionale per Il Sud, approvato dal Consiglio dei Ministri nel 2010, che prevede la realizzazione di grandi progetti infrastrutturali. Lo stesso è stato inoltre formulato tenendo conto della delibera Cipe dell’agosto 2011, attraverso la quale vengono assegnate le risorse per gli interventi di rilievo nazionale ed interregionale e di rilevanza strategica regionale, per l’attuazione del Piano nazionale per il Sud. I progetti tengono inoltre conto della delibera Cipe numero 41 del 2012 con la quale vengono riprogrammate le risorse che si sono rese disponibili alla fine del ciclo di programmazione 2000-2006.
 
La copertura finanziaria nel dettaglio è così composta: risorse previste dalla legge 488 del 1999 (96 milioni di euro); Fondo Sviluppo e Coesione 2007- 2013 Piano nazionale per il Sud (64,2 milioni di euro); delibera Cipe 142 del 1999 (10milioni di euro); legge numero 64 del 1986 - residuo convenzione Anas Regione (8,4 milioni di euro); finanziamenti Anas (3,12 milioni di euro).  Nella delibera di Giunta che accompagna l’Accordo quadro è stata inoltre inserita una scheda relativa alla realizzazione delle complanari lungo la Matera – Altamura per lavori pari a 4,8 milioni di euro. Soggetto attuatore degli interventi infrastrutturali previsti dall’Accordo di Programma Quadro sarà l’Anas Spa.

Apq viabilità; De Filippo: Andiamo al cuore di un problema storico
 
"Gli interventi previsti incideranno sul quadro complessivo della mobilità regionale. Ora lavoriamo perché si proceda con celerità"
 
"Quello dei collegamenti è il tema dei temi per la Basilicata, per questo non è esagerato definire storico l'accordo di programma quadro che ci apprestiamo a firmare con Stato e Anas". È il commento del presidente della Regione, Vito De Filippo all'approvazione in giunta dell'intesa.
"Ciascuno degli interventi previsti - ha spiegato De Filippo - rappresenta una positiva svolta per i territori interessati e nel complesso gli interventi della viabilità incideranno nel complessivo quadro della mobilità lucana grazie a risorse notevoli che si riversano sulla Basilicata in un clima generale di contrazione della spesa. Così, ha aggiunto il presidente, oltre ad una modernizzazione della nostra rete viaria, l'Accordo non potrà che produrre anche notevoli risultati sull'economia regionale dando impulso a quel l'industria delle costruzioni che rappresenta un innesco positivo per tutti i comparti. Ora - ha concluso De Filippo - bisogna solo adoperarsi affinché i programmi definiti procedano con celerità".

Apq strade; Braia: Un indirizzo alle politiche infrastrutturali
La viabilità rappresenta un elemento fondamentale per lo sviluppo della Basilicata
“Con le scelte contenute nello schema di Accordo di Programma quadro ‘Basilicata Infrastrutture Stradali’ approvato dalla Giunta regionale abbiamo voluto indirizzare in maniera incisiva le politiche infrastrutturali della nostra Regione. Siamo la seconda regione in Italia a definire con Anas la bozza di Accordo di Programma quadro a testimonianza della nostra capacità concertativa ed anche al fine di evitare futuri tagli. L’immediata cantierabilità del completamento della variante alla strada statale 95 di Brienza  rappresenta non solo un obiettivo primario nell’ambito del potenziamento della rete stradale della Basilicata ma produrrà riflessi positivi sia sull’accessibilità territoriale, sia sullo sviluppo economico e sul lavoro”.
Così l’assessore alle infrastrutture della regione Basilicata Luca Braia nel corso della presentazione dello schema di Accordo di Programma quadro “Basilicata Infrastrutture Stradali”.
“Con l’approvazione dello schema di Accordo di Programma per il quale auspichiamo un rapido riscontro da parte del Ministero dello Sviluppo Economico – ha aggiunto Braia - vogliamo mettere un punto fermo sulle priorità infrastrutturali e onorare l’incremento di attenzione che sul tema stanno dimostrando finalmente l’attuale Governo Nazionale e la stessa Anas. Gli interventi previsti lungo la Potenza-Melfi tengono conto della necessità di migliorare la sicurezza attraverso corsie aggiuntive che consente anche di rafforzare il livello di servizio dell’intero percorso. I lavori previsti invece per il secondo tronco della strada statale 655 Bradanica, lungo l’itinerario di collegamento della Basilicata con la Puglia – ha dichiarato Braia – consentiranno di mettere la parola fine ai lavori di adeguamento dell’itinerario Bradanico come il collegamento previsto nel Primo lotto dalla bretella di collegamento a Lauria rappresenta un itinerario di penetrazione verso le località turistiche di Maratea. Con l’approvazione del progetto per realizzazione di un nuovo ponte per l'attraversamento del fosso "Chiobica" sull’ex strada statale 176 in prossimità di quello parzialmente crollato lo scorso mese di febbraio in agro di Pisticci – ha concluso Baria – abbiamo voluto infine dare una risposta a quanto deciso in Regione lo scorso 27 agosto”.

Apq strade: si completa la variante di Brienza della strada statale 95
 
Il progetto interessa l'ultimo lotto della variante alla strada statale numero 95 di Brienza, la cui costruzione ha avuto inizio nel 1981. Un impegno congiunto con Anas prevede di bandire la gara entro il mese di Settembre. I lavori interesseranno la strada statale numero 598 di Fondo Valle dell’Agri che collega lo svincolo autostradale di Atena Lucana.
Prevista la realizzazione di un collegamento di circa quattro chilometri tra il km 27 della vecchia strada statale 95 di  Brienza e fino alla fondovalle dell’Agri. Le opere principali sono cinque viadotti e due gallerie (S. Giulano e Casola) per uno sviluppo complessivo di circa 1.500 metri.  Con il completamento della variante alla strada statale 95 di Brienza si realizza, da un lato, un by-pass al centro abitato di Brienza senza peraltro rimanere disgiunta dal suo tessuto urbano mantenendo fluide e veloci connessioni; dall'altro si mette a disposizione un rapido collegamento con la strada statale 598 di Fondovalle Agri e con l'Autostrada A3 Salerno Reggio Calabria. L’importo complessivo stimato per l’intervento ammonta a 125,7 milioni di euro.

SCHEDA: si mettono in sicurezza le zone più critiche della Potenza- Melfi
 
Il progetto dei lavori del primo stralcio per la messa in sicurezza della strada statale 658 Potenza – Melfi prevede la realizzazione di corsie aggiuntive in tre tratti distinti e l’allargamento della banchina laterale ai Km 20 e 21.
L’individuazione dei tratti che saranno oggetto di adeguamento è maturata tenendo conto di uno studio sui trasporti dal quale si evince che le corsie aggiuntive migliorano non solo la sicurezza, ma anche il livello di servizio complessivo dell’arteria.
Considerato che per lavori di adeguamento di strade esistenti ad oggi non esiste una specifica normativa tecnica, per la progettazione delle opere sono state prese a riferimento le norme previste dal decreto ministeriale numero 22 del 2001 che regolamentano la progettazione di nuove infrastrutture stradali.
In particolare le corsie aggiuntive in direzione Melfi saranno realizzate: dal Km 22+100 al Km 23+382 in agro di Avigliano per un percorso di circa 1,2 Km; dal Km 31+640 al Km 33+329 in agro di Atella per circa 1,7 Km; dal Km 35+353 al Km 36+747 in agro di Rionero per circa 1,4 Km. In agro di Avigliano inoltre è previsto invece l’allargamento della banchina per circa 1,5 Km,  dal Km 20+200 al Km 21+783. L’importo complessivo stimato per l’intervento ammonta a 32,76 milioni di euro.

SCHEDA: la Bradanica migliora il collegamento con la Puglia 
 
Con la costruzione delle opere previste per il secondo tronco della strada statale 655 Bradanica si rafforza l’itinerario “Bradanico” di collegamento della zona est della Basilicata con la Puglia, tra la città di Foggia e la strada statale numero 7 "Appia" nei pressi di Matera.  Si tratta infatti dell’unico tratto intermedio non adeguato della strada.
Il progetto prevede la realizzazione di tre viadotti (Santa Lucia, Podice e Macinale) rispettivamente di dieci, undici e tre campate. A questi si aggiungono due gallerie artificiali e  tre ponticelli. La carreggiata sarà a due corsie di marcia. Il tratto che sarà interessato dai lavori è di circa 3,10 km e si sviluppa nel comune di Spinazzola.
Per questa strada i lavori vennero avviati nel luglio del 2006, ma a seguito di un contenzioso insorto tra l’Anas e l’impresa aggiudicataria, il contratto d'appalto fu risolto.
L’apertura dei tronchi “Santa Maria d’Irsi” e "Porta Pane" hanno contribuito ad aumentare notevolmente il traffico lungo l’arteria, ed in particolare ad incrementare il traffico commerciale Bari - Napoli con punte nel periodo maggio - settembre legate alla raccolta agricola. L’importo complessivo stimato per l’intervento ammonta a 15 milioni di euro.

SCHEDA: primo lotto bretella Lauria, migliora la percorrenza verso Maratea
 
Una prima risposta all’esigenza improrogabile di migliorare il transito nella perla del mediterraneo viene dal progetto contenuto nell’Accordo di Programma Quadro.  Previsto un percorso di penetrazione verso le località turistiche di Maratea e della costa tirrenica e un’infrastruttura alternativa per la mobilità vista l’obbligatorietà della percorrenza della fondovalle del Noce sino allo svincolo di Lagonegro nord dell’A3. Con l’apertura al traffico della bretella di collegamento si otterrà inoltre l’abbattimento del tempo di percorrenza tra la strada statale 585 e l’abitato di Lauria.
Gli interventi previsti dal primo lotto del più complessivo progetto della bretella di collegamento tra la strada statale 585 "Fondo valle del Noce" e l’autostrada A3 Salerno- Reggio Calabria interesseranno un tratto di 3,70 Km. Prevista la carreggiata unica con una corsia per senso di marcia di larghezza complessiva di 9,50 metri. Il progetto annovera in particolare uno svincolo con la strada statale 585 "Fondo valle del Noce" e uno svincolo in direzione Lauria (zona cimitero) per il collegamento sulla viabilità comunale. Le opere principali riguardano la stabilizzazione di frane, il completamento di gabbionate, la realizzazione di parte della sovrastruttura stradale, la segnaletica, il completamento dell'impianto di illuminazione, le barriere e le reti di protezione laterale, collegamenti idraulici per svuotamento a gravità. L’importo complessivo stimato per l’intervento ammonta a 6,8 milioni di euro.

SCHEDA: un nuovo ponte a Pisticci sul fosso "Chiobica”
 
Con i progetti relativi allo al stralcio del  tratto Pisticci – Montalbano - Valsinni del collegamento Mediano Murgia - Pollino,  per il quale nell’Accordo di Programma Quadro si riservano 53,4 Meuro, è prevista l’immediata cantierabilità per un nuovo ponte per  ripristinare l'attraversamento del fosso "Chiobica" sull’ex strada statale 176. Tale attraversamento fu interrotto a seguito  del crollo parziale del ponte avvenuto lo scorso mese di febbraio in agro di Pisticci. L'intervento risulta essenziale poiché la strada rappresenta un fondamentale collegamento trasversale tra le valli del Basento e dell'Agri e quindi tra la “Basentana" e la strada statale 598 "Val d'Agri".
Il progetto complessivo del collegamento Mediano Murgia – Pollino comprende anche i tratti tra Gioia del Colle e Matera, il collegamento tra Matera e la strada statale 407 Basentana e il tratto tangenziale a Matera con innesto sulla Matera-Altamura e sulla Bradanica.
L’importo complessivo stimato per la realizzazione del nuovo ponte per l'attraversamento del fosso "Chiobica"  ammonta a 1,6 milioni di euro. Attraverso una intesa raggiunta nei giorni scorsi, l’Anas si completerà immediatamente la progettazione esecutiva ed in tempi rapidissimi si provvederà a bandire la gara di appalto.



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi