home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 83.698.394 visualizzazioni ]
24/03/2013 19.41.05 - Articolo letto 2162 volte

Calcio, Matera, tre punti preziosi per il terzo posto

Matera Calcio vs Gladiator - 21 ottobre 2012 Matera Calcio vs Gladiator - 21 ottobre 2012
Media voti: Calcio, Matera, tre punti preziosi per il terzo posto - Voti: 0
Di Gennaro, Olivera e Ciano stendono il Sant’Antonio. Gli ospiti aprono e chiudono le marcature, nel mezzo tante occasioni per i biancazzurri
di ANTONIO MUTASCI
Matera Il Matera mantiene il terzo posto alla luce del successo contro il Sant’Antonio, a termine di una sfida iniziata in salita, recuperata, dominata e che si è chiusa con la rete ospite che non rende merito alla mole di azioni create dai biancazzurri del presidente Columella.
Il racconto della gara parte dal 7’ quando Ferrenti spinge sulla destra creando apprensioni alla difesa campana. La risposta del Sant’Antonio è nella sgroppata di Scarpato che produce un calcio d’angolo. Dal corner battuto da Pontillo c’è la sfortunata deviazione di testa di Pinna che sorprende tutti insaccando la più classica delle autoreti, quando sono passati appena nove minuti dall’inizio dell’incontro. Al 12’ il Matera reagisce: dal cross di Pinna arriva la conclusione di poco fuori da parte di Di Gennaro, ma anche se la palla fosse entrata non sarebbe stato gol per la segnalazione di fuorigioco da parte dell’assistente Labonia. Al 19’ grande occasione per Di Gennaro: lancio di Ferrenti per la sgroppata di Olivera, che serve al centro per Di Gennaro, che si gira bene, ma al momento di calciare a rete il pallone gli si allunga favorendo l’intervento del portiere Giuffredi. Al 28’ il pareggio del Matera: Marinucci subisce fallo, Cruciani sul punto di battuta, cross in area, Di Gennaro va a staccare di testa indirizzando la sfera verso la porta, ma la traiettoria sembra alta, tanto che Giuffredi “battezza” la palla fuori, ma una folata di vento spinge il pallone sotto la traversa beffando tutti. Così la fortuna pareggi i “favoritismi”. Al 33’ Todino intercetta un’indecisione di Cirillo, va alla conclusione ma la mira non è perfetta. Al 36’ Matera vicino al raddoppio: punizione di Cruciani che si stampa sulla traversa e sulla ribattuta Di Gennaro impegna il giovanissimo Giuffredi. Al 38’ una svista arbitrale nega al Matera un rigore sacrosanto, nitido, comminando l’ammonizione a Todino per simulazione. Al 42’ l’episodio che cambia la gara: Ferrenti entra in area palla al piede, subisce l’opposizione di Pontillo, per l’arbitro è rigore (e forse questo non c’era) ed è pure giallo per il numero 8 campano, il secondo giallo ed è quindi automatica l’espulsione. Sul dischetto si presenta Olivera che realizza il sorpasso materano: 2-1. Il Matera chiude così il primo tempo in vantaggio.
La ripresa si apre con il doppio cambio di Carrannante che inserisce Amendola e Volpicelli al posto di Perrella e Scarpato. Al 6’ è Ciano a cercare il gol sugli sviluppi di un corner, ma il portiere blocca. Poi l’incursione sulla sinistra di Olivera crea scompiglio, ma il tutto è risolto dalla difesa ospite dopo alcuni batti e ribatti. All’8’ è Cruciani ad andare vicino alla marcatura, ma la sua conclusione è di poco fuori. Al 13’ grande occasione per Todino dopo un grande lavoro di Di Gennaro, ma l’ex capitano del Campobasso perde troppo tempo e poi la sua conclusione è preda del portiere del Sant’Antonio. Al 17’ Di Gennaro cerca il colpo di tacco sul cross di Todino, ma non ha fortuna. Al 21’ anche Cardore cerca la gloria personale, ma la sua conclusione è controllata da Giuffredi. Al 22’ è il palo a salvare il Sant’Antonio sul tiro di Pinna, poi sulla ribattuta Todino conclude sul portiere. Subito dopo l’innesto di Caputo al posto di Olivera, al 26’, anche Todino ha l’occasione per siglae il terzo gol, ma sua sul conclusione è ribattuta dal palo con il portiere già battuto. Al 28’ è bravo l’under Giuffredi ad opporsi alla conclusione di Di Gennaro, respingendo con le due mani aperte. Al 30’ anche Marinucci partecipa al festival del gol sbagliato con un debole colpo di testa. Al 31’ ci prova anche Caputo su assist di Todino, ma la palla è di poco fuori. Al 35’ doppio miracolo di Giuffredi che, dopo il cross di Pinna, intercetta prima il colpo di testa di Di Gennaro e poi la conclusione a botta sicura di Ciano. Al  36’ Caputo strappa applausi a scena aperta con un tiro al volo che scheggia la parte alta della traversa da posizione impossibile. Il Sant’Antonio? Non pervenuto in questo secondo tempo. Al 39’, sugli sviluppi dell’ottavo calcio d’angolo del Matera, Cruciani mette al centro una palla che Ciano mette dentro con un colpo di testa in tutto, per il meritato 3-1. Al 47’ dopo l’espulsione di Amendola il tiro di Marinucci è respinto dal portiere con i pugni. E  poi a chiusura del match è arrivata la rete di Sperandeo che dalla distanza fulmina Bianco per il 3-2 finale  giusto appena all’ultimo minuto di gara. Poi non c’è neppure il tempo di rimettere la palla al centro che l’arbitro manda tutti sotto la doccia.
Vince il Matera, con un punteggio che non rende merito alla mole di azioni create dalla formazione di Chiricallo. Ma alla fine contano i tre punti e quelli sono ad appannaggio del Matera.

Antonio Mutasci


Matera 3 
Sant’Antonio 2 
Matera: Bianco, Ferrenti, Pinna, Marinucci Palermo, Scardala, Ciano, Cardore, Cruciani (41’ st Silvestri), Todino (42’ st Villa), Di Gennaro, Olivera (25’ st Caputo). A disposizione: Lombardo, Mauro, Calabuig, Quacquarelli. Allenatore Chiricallo.  
Sant’Antonio: Giuffredi, Giordano, Esposito (31’ st Russo G.), Morella, Cirillo, Lagnena, Scarparo (1’ st Volpicelli), Pontillo, Sperandeo, Eligibile, Perrella (1’ st Amendola). A disposizione: Di Lorenzo, Zambardino, Russo P., Aversano. Allenatore Carrannante.  
Arbitro: De Tullio di Bari (Labonia e Catalano).  
Reti: 9’ pt autorete Pinna, 28’ pt Di Gennaro, 43’ pt Olivera (rig.), 39’ st Caino, 47’ st Sperandeo.  
Note: Spettatori 300 circa, con cinque della tifoseria del Sant’Antonio. temperatura rigida con un vento costante. Terreno in discrete condizioni. Osservato un minuto di raccoglimento per ricordare Mennea. Angoli: Matera 8, Sant’Antonio 1. Fuorigioco: Matera 2, Sant’Antonio 1. Recuperi:  2’ pt, 4’  st. Espulsi: al 41’ pt Pontillo per somma di ammonizioni, 44’ st Amendola per una manata a Pinna. Ammoniti: Marinucci, Sperandeo, Todino, Ciano, Morella.  



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati

Eventi di oggi