home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 85.575.346 visualizzazioni ]
16/10/2009 9.09.42 - Articolo letto 6420 volte

TRAFFICO IN TILT E MULTE PER IL NUOVO DISCOUNT

Viale Italia, traffico in tilt (foto martemix) Viale Italia, traffico in tilt (foto martemix)
Viale Italia, traffico in tilt (foto martemix) Viale Italia, traffico in tilt (foto martemix)
Media voti: TRAFFICO IN TILT E MULTE PER IL NUOVO DISCOUNT - Voti: 0
I cultori dei prodotti a basso costo dimenticano il rispetto del Codice Stradale
di GIOVANNI MARTEMUCCI PAOLA PISCIOTTA
Matera

Fare la spesa e beccarsi anche una bella multa è il rischio che da più di una settimana corrono i clienti di un nuovo supermercato di Matera posto tra viale Italia, via Maiorana e via La Martella. O almeno questo è il rischio per quelli che vanno a fare spesa con l’auto e parcheggiano frettolosamente “dimenticandosi” le norme del codice della strada. Aperto da pochissimi giorni, il discount in questione è stato letteralmente preso d’assalto dai materani che rinunciano alle marche più note pur di risparmiare. Così in pochi giorni il nuovo punto vendita ha fatto registrare il tutto esaurito, sia in termini di merce che di infrazioni stradali. Infatti, nonostante sia dotato di un parcheggio appositamente riservato con ingresso sul retro, i clienti sembrano dimenticarsi della sua esistenza e corrono a prendere il carrello, infrangendo puntualmente le norme della strada. In molti anziché usare il parcheggio riservato ai clienti (forse perché quasi sempre pieno) preferiscono parcheggiare nella parte antistante l’ingresso, non importa se in divieto di sosta e nei pressi di un trafficato incrocio, in curva, sul marciapiede e ovunque sia possibile essere più vicini alle porte del “paradiso della convenienza”. In tempi di crisi la corsa al discount, impero del prezzo basso sui prodotti che compongono il carrello della famiglia media materana, può far passare in secondo piano il rispetto delle più elementari norme del codice stradale. Effettivamente il pane venduto ad un euro il chilo o un litro di latte a 65 centesimi, tanto per citare due prodotti che si acquistano giornalmente, sono argomenti convincenti tanto per la massaia che per le giovani coppie magari con un lavoro precario. Con il risultato, se non si è attenti alla segnaletica, di incappare nelle maglie dei tutori dell’ordine che, giornalmente, consumano interi blocchetti di multe contestando agli automobilisti l’articolo numero 158 del codice della strada, il “divieto di sosta e di fermata” la cui violazione prevede un’ammenda dai 38 ai 155 euro. In tanti hanno annullato la convenienza della spesa appena fatta scoprendo sul parabrezza il temuto verbale dei vigili urbani. Anzi in molti casi la sorpresa di non aver risparmiato nulla, anzi di aver rimesso un bel po di euro, arriverà “in differita”, tra qualche settimana, perché i vigili non hanno lasciato alcun avviso di accertamento di contravvenzione nel tergicristallo dell’auto multata, circostanza che peraltro non annulla la validità della multa come sancito dalla Cassazione. Probabilmente, questi comportamenti si spiegano con l’esigua capienza del parcheggio o ancora con la scarsa accessibilità causata dalla posizione un po nascosta ma anche per l’assenza di segnaletica che ne indica chiaramente l’ingresso.

Intanto le conseguenze del parcheggio selvaggio si ripercuotono sul traffico che in quel punto, in certi orari, diventa davvero caotico complicando una situazione viabilistica già compromessa dal dissesto presente al curvone di viale Italia dove si circola con difficoltà.

A lamentarsi di più degli ingorghi sono coloro che lavorano in zona e gli abitanti dei quartieri vicini che però sono ottimisti sperando che questi comportamenti inopportuni nel lasciare le auto in sosta siano soltanto dettati dall’euforia dei primi giorni, dall’effetto novità, perché, di fronte alle multe, anche la convenienza dovrebbe trovare il suo limite.

Giovanni Martemucci  Paola Pisciotta




Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




Commento
Il 18/10/2009, a.fasmt ha scritto :
Secondo me dovrebbero multare il supermercato e chi ha concesso la sua apertura in curva e con un parcheggio ridicolo.

Commento
Il 17/10/2009, kekkoegabry ha scritto :
io la multa la farei pagare al discount perche la segnaletica del parcheggio è una ed e posta solo dietro al palazzo e no anche davanti al discount. e il parche ggio può accogliere pochissime macchine. la multa la deve pagare il discount. capito.

Commento
Il 16/10/2009, Aldo85 ha scritto :
Gran bel articolo. Speriamo che le multe facciano ragionare la gente. Non si può lasciare la macchina all'imbocco di Viale Italia bloccando una corsia. Va bene il risparmio ma un pò di cervello, come sempre, aiuterebbe.

 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi