home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 86.363.688 visualizzazioni ]
29/03/2012 12.35.34 - Articolo letto 3516 volte

MaterAzione: "il Comune non segue la volontà dei cittadini"

Treno delle Ferrovie Appulo Lucane FAL (foto SassiLand) Treno delle Ferrovie Appulo Lucane FAL (foto SassiLand)
Media voti: MaterAzione: - Voti: 0
Nessun cenno di referendum abrogativo o propositivo nella bozza di Regolamento
Matera La bozza diffusa dalla Presidenza del Consiglio Comunale è un caso emblematico dell’idea di democrazia che hanno i nostri eletti, che portano avanti lo scellerato progetto riguardante il prolungamento ferroviario a scartamento ridottoe deliranti sistemi meccanizzati nei Sassi.
Ma lo portano avanti escludendo totalmente i cittadini di Matera dalla vita politica e, di fatto, da qualsivoglia dibattito in merito ad aspetti centrali di essa.
Osserviamo, preliminarmente, che la suddetta bozza è quasi integralmente coincidente con quella in vigore nel comune di Garbagnate Milanese. Sfortunatamente, la notizia peggiore giunge dalla parola “quasi”. Ma andiamo con ordine.
Sosteniamo che il referendum (sia abrogativo, sia propositivo) sia lo strumento di democrazia per eccellenza nelle mani del popolo sovrano, e a livello municipale è contemplato dallo statuto comunale. Sosteniamo, inoltre, che il referendum consultivo debba trovare un utilizzo trasversale rispetto alle potenziali tematiche che vi si possono affrontare. Purtroppo, invece, nella bozza non si legge alcun riferimento all’ammissibilità di referendum abrogativo o tantomeno propositivo: si evince una concezione proprietaria del territorio comunale da parte del Consiglio, restìo oltre ogni limite a far emergere la volontà popolare. Di particolare gravità anche il riferimento al referendum consultivo e alle forme in cui esso dovrebbe (secondo loro) essere applicato: nella sezione “ambito di esercizio” si legge, tra gli altri punti, “non possono essere oggetto di referendum atti di natura finanziaria e programmatoria”: ciò rappresenta un’offesa all’intelligenza del cittadino, che si vede nominalmente privato di facoltà intellettuali che in realtà appartengono ad ogni soggetto maggiorenne chiamato alle urne, a cui viene imputata un’incapacità di fondo di poter decidere delle proprie tasche e del proprio futuro. Giunge, infine, il capolavoro circa i numeri dell’eventuale (ci auguriamo prossimo) referendum: per indirlo, è necessaria la sottoscrizione del 10% dei cittadini (corrispondente a circa 6000 unità), mentre è richiesta la maggioranza del 66,6% affinchè i quesiti siano approvati. Dato, quest’ultimo, che appare particolarente grottesco se paragonato a quel 50,31% (delle scorse elezioni) con cui la maggioranza ritiene di essere forte del consenso popolare.
La sensazione, in ogni cittadino dotato di buon senso, è che gli amministratori stiano mettendo i bastoni tra le ruote alla volontà popolare. Riteniamo che il sindaco Salvatore Adduce, a lungo autocelebrato fan della comunicazione con l’elettorato, dovrebbe spiegare all’elettorato stesso come mai non siano stati attuati provvedimenti a costo zero per la mobilità urbana di Matera, preferendo spendere somme di cui attualmente non si dispone, e per opere che in realtà non rappresentano alcuna innovazione per la mobilità stessa; dovrebbe spiegare anche come mai, a margine della visita al Governatore De Filippo, il Consiglio Comunale ha deciso di approvare il progetto, contrariamente a quanto lasciato intendere nelle note, diffuse a mezzo stampa, risalenti a soli due mesi prima.
MaterAzione ribadisce con fermezza il proprio sostegno all’istanza presentata da Matera Cambia! e fa presente che, se quest’ostracismo del Consiglio nei confronti degli elettori dovesse perdurare, gli scriventi non esiteranno ad utilizzare tutti gli strumenti che questa sparuta e bistrattata democrazia mette loro ancora a disposizione, al solo scopo di far valere fino in fondo i diritti del cittadino.
MaterAzione, gruppo di azione civica per Matera.

Ecco la bozza, di qualche giorno fa, della Presidenza del Consiglio Comunale sull'istanza che chiede il referendum consultivo: http://www.materacambia.it/public/web/documenti/Bozza_Matera_e_Regolamento_Garbagnate.pdf



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Eventi di oggi