home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 75.516.236 visualizzazioni ]
21/04/2011 14.35.55 - Articolo letto 3692 volte

IL GOVERNO INTERVENGA PER AIUTARE LA BASILICATA

Alluvione Alluvione
Media voti: IL GOVERNO INTERVENGA PER AIUTARE LA BASILICATA - Voti: 0
UNANIME INIZIATIVA DEI PARLAMENTARI DELLA BASILICATA PER FRONTEGGIARE I DANNI SUBITI DALLE IMPRESE
di GIANNI CELLURA
Basilicata I senatori della  Basilicata Maria Antezza, Cosimo Latronico, Felice Belisario, Egidio Digilio, Filippo Bubbico e Carlo Chiurazzi hanno presentato una interpellanza per "sollecitare il Governo ad attivare, in tempi brevissimi, le procedure amministrative necessarie per l’emanazione dell’ Ordinanza che prevede, a carico dello Stato, le risorse finanziarie necessarie al ripristino di strutture ed infrastrutture danneggiate e al ristoro dei gravi danni subiti dalle imprese agricole, zootecniche e turistiche della Regione Basilicata interessate nei mesi scorsi da eccezionali avversità atmosferiche". I parlamentari chiedono, inoltre, al Governo  "una moratoria delle esposizioni debitorie delle aziende verso enti pubblici ed istituti di credito e la sospensione delle relative procedure esecutive, nonché - aggiungono - interventi da parte dell'esecutivo a garanzia del mantenimento della tenuta competitiva del settore agroalimentare e turistico". Infine, gli interpellanti sollecitano "un immediato incontro  con il Presidente della Regione Basilicata De Filippo, finalizzato alla quantificazione del fabbisogno e delle relative modalità di impiego, per permettere alle imprese agricole danneggiate di riprendere le loro attività e far fronte alla grave crisi economica" 

Ecco l'interpellanza :

Al Presidente del Consiglio dei Ministri
 
Premesso che,
 
-         nel periodo dal 18 febbraio al 1 marzo 2011 il territorio della Regione Basilicata è stato interessato da eccezionali avversità atmosferiche che hanno provocato l’esondazione di corsi d’acqua, allagamenti, mareggiate e movimenti franosi, causando danni alle infrastrutture viarie e ferroviarie ed agli edifici pubblici e privati, nonché danni alle attività produttive, determinando una grave situazione di pericolo per la pubblica e privata incolumità;
 
 
-         a seguito di tali eventi, con DPCM del 10 marzo 2011, pubblicato sulla G.U. n. 66 del 22 marzo 2011, è stato dichiarato, ai sensi dell’art. 5, comma 1, della legge 225/92, lo stato di emergenza fino al 31 marzo 2012;
 
 
-         dalla data di emanazione del suddetto DPCM non è stata ancora emessa alcuna Ordinanza che: preveda a carico dello Stato le risorse finanziarie necessarie al ripristino di strutture ed infrastrutture danneggiate e al ristoro dei gravi danni subiti dalle imprese agricole, zootecniche e turistiche; stabilisca una moratoria delle esposizioni debitorie delle aziende verso enti pubblici ed istituti di credito e la sospensione delle relative procedure esecutive; preveda interventi a garanzia del mantenimento della tenuta competitiva del settore agroalimentare e turistico;
 
 
-         l’emanazione della succitata Ordinanza si rende particolarmente urgente ed indifferibile tenuto conto sia della circostanza che nei territori colpiti dai citati eventi atmosferici, già duramente provati dalla crisi economica in atto, vi sono tantissime aziende agricole ed imprese turistiche che, avendo subito ingenti danni, hanno la necessità di riprendere al più presto le loro attività, soprattutto quelle turistiche nell’approssimarsi della stagione estiva, sia per provvedere con immediatezza alla realizzazione degli interventi di ripristino degli argini dei fiumi danneggiati dalle piene e delle infrastrutture viarie, anch’esse danneggiate;
 
 
-         la Regione Basilicata è già intervenuta con proprie risorse finanziarie per fronteggiare la fase della prima emergenza con un contributo di circa 1,5 milioni di euro, oltre alle somme anticipate dagli enti locali quantificate in oltre 3,5 milioni di euro, e sta tuttora intervenendo via via che le amministrazioni locali fanno pervenire richieste di intervento urgente nei propri territori,
 
-         le predette risorse sono assolutamente insufficienti non solo alla realizzazione degli interventi necessari al ristoro dei danni subiti da parte del mondo produttivo e per il ripristino del patrimonio pubblico e privato danneggiato, ma soprattutto alla realizzazione di quelle misure finalizzate alla tutela del territorio nell’ottica della prevenzione e della mitigazione del rischio idraulico ed idrogeologico;
 
Tutto ciò premesso,
 
si chiede di sapere dal Presidente del Consiglio dei Ministro se abbia  attivato le procedure amministrative necessarie per l’emanazione dell’attesa Ordinanza richiamata in premessa e, se a tal fine, non ritenga necessario ed urgente convocare un tavolo politico con il Presidente della Regione Basilicata finalizzato alla quantificazione del fabbisogno e delle relative modalità di impiego.
 
 
ANTEZZA, LATRONICO, BELISARIO, DIGILIO, BUBBICO, CHIURAZZI
 





Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da piazza V. Veneto - f. Ferdinandea

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera