home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 74.789.956 visualizzazioni ]
23/08/2016 12:20:35 - Articolo letto 618 volte

UVA METAPONTINO: CIA, QUOTAZIONI BASSE E CONCORRENZA ESTERA

Vendemmia Vendemmia
Media voti: UVA METAPONTINO: CIA, QUOTAZIONI BASSE E CONCORRENZA ESTERA - Voti: 0
Per i viticoltori di uva da tavola del Metapontino è sempre il prezzo basso sul mercato d'origine il problema principale che si somma all’invasione di uva spagnola e greca di qualità inferiore alla nostra
Matera e provincia Per i viticoltori di uva da tavola del Metapontino è sempre il prezzo basso sul mercato d'origine il problema principale che si somma all’invasione di uva spagnola e greca di qualità inferiore alla nostra e con prezzi concorrenziali. E’ quanto rileva la Cia-Confederazione Italiana Agricoltori del Metapontino riferendo le quotazioni registrate dall’Ismea al 2 agosto scorso sui mercati del Metapontino: la varietà senza semi, che è quella più richiesta, è quotata tra i 70 e i 90 centesimi al kg; l'uva Vittoria a 48 centesimi il kg (meno 17,4% nelle ultime settimane); la Palieri a 60 centesimi al kg. (meno 11,1) e l’Apirene a 80 centesimi (non ci sono variazioni). 
La Basilicata, con oltre 177mila quintali di uva da tavola prodotti ogni anno (l'1,4% della produzione complessiva italiana) , si contende con le Marche lo scettro di terzo polo produttivo dell’uva da tavola in Italia, dopo Puglia e Sicilia. Una produzione molto lontana dal picco dei 230mila quintali raggiunto nel 2012 anche se non subiscono significative variazioni le superfici di coltivazione che si mantengono da anni intorno agli 800 ha. Numeri decisamente inferiori rispetto a quelli della superficie viticola da vino (quasi 6 mila ettari con una produzione di 185 mila ettolitri di vino). La situazione – secondo la Cia – dovrebbe migliorare nei prossimi giorni tenuto conto che da sempre nel periodo di Ferragosto non si registra una grande richiesta di uva da tavola, non fosse altro perché i canali della ristorazione preferiscono frutta a prezzi inferiori, come l’anguria, o l’acquisto di prodotti a basso costo.
Una fase del comparto – sottolinea la Cia lucana – identica a quella che si registra in Puglia  dove la consorella Cia  ha denunciato un blocco del mercato a livello europeo per l’invasione di uva spagnola e greca che di fatto ha raffreddato i prezzi sui mercati comunitari. Le commesse degli esportatori verso l’estero sono ferme e i prezzi si sono abbassati. E a proposito di commercializzazione la “Piattaforma Logistica” nel Metapontino collegata alla rete dei mercati ortofrutticoli e generali in attività nel Paese e al Borsino dei prodotti agricoli lucani (da istituire) per la Cia resta “un’antica e sempre valida aspirazione” sempre in attesa di realizzazione. 

“Per tornare a crescere e ottenere più competitività, occorrono prima di tutto politiche che valorizzino sempre di più l’aggregazione del prodotto – sottolinea la Cia – perché, solo tramite una maggiore cooperazione e concentrazione nella filiera, ci saranno migliori condizioni e opportunità di affrontare con successo i mercati. Contestualmente, bisogna puntare verso il massimo incremento della capacità di esportazione, che oggi garantisce in media il 25-30 per cento del giro d’affari del settore. Il protagonismo degli agricoltori e il rilancio dell’azione dei Gruppi d’interesse economico sono precondizioni per il progetto, ma esso necessita di competenze, assetti organizzativi, capacita di ‘rimettersi in gioco’. La prima linea di azione è l’organizzazione delle filiere e la regolazione dei mercati, con lo sviluppo di organizzazioni di produttori e reti d’imprese dotate di forti progetti orientati ai mercati nazionali e sempre di più a quelli esteri. Contemporaneamente, occorre il rilancio di organismi interprofessionali in grado di stipulare accordi e contratti quadro tra le diverse componenti della filiera, per una efficace programmazione, per creare valore aggiunto, redistribuirlo equamente, ridurre i costi logistici e di transazione, favorire la trasparenza e la fiducia nel consumatore”. 
 



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da piazza V. Veneto - f. Ferdinandea

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Articoli correlati

Eventi di oggi