home > notizie > Notizie Matera | SassiLand > Leggi notizia
[ 76.563.742 visualizzazioni ]
10/11/2015 13:23:30 - Articolo letto 1336 volte

Braia replica a Rosa: "Promozione di enogastronomia è cosa buona e giusta"

Luca Braia Luca Braia
Media voti: Braia replica a Rosa: "Promozione di enogastronomia è cosa buona e giusta" - Voti: 0
"Promuovere il territorio e l'agricoltura in contesti nazionali ed internazionali attraverso l'utilizzo delle nostre produzioni enogastronomiche è una scelta chiara che ripeterò anche in futuro"
Basilicata Riceviamo e pubblichiamo la replica dell'assessore regionale Luca Braia alla nota diffusa da Gianni Rosa in merito ai costi di promozione per enogastronomia. A seguire la nota del consigliere regionale Gianni Rosa
 
"Caro consigliere Rosa,
 
coinvolgere gli agricoltori e le loro produzioni agroalimentari nell'attività di promozione è cosa buona e giusta.
Promuovere il territorio e l'agricoltura in contesti nazionali ed internazionali attraverso l'utilizzo delle nostre produzioni enogastronomiche è una scelta chiara che ripeterò anche in futuro.
Rispondo a nome del Dipartimento che guido da qualche mese con orgoglio e soddisfazione e che colgo l’occasione di ringraziare per l’enorme lavoro che sta svolgendo con efficienza e ritrovato senso di abnegazione nel raggiungimento dei tanti obiettivi posti all’inizio del mio mandato, tra i quali evitare il possibile disimpegno, recuperare una situazione ereditata alquanto critica, approvare il nuovo PSR disegnando una strategia di sviluppo per il futuro e portare a termine le istruttorie degli oltre 70 Meuro di investimenti messi in campo negli ultimi 120 giorni a favore dei comuni e del comparto agro-ambientale di Basilicata.
Con grande serenità confermo l’assoluta convinzione che, anche questa volta, le spese a cui Lei si riferisce in questa sua nota polemica, sono da intendersi come investimento, dal momento che hanno riguardato l’acquisto e l’utilizzo di prodotti lucani opportunamente trasformati e somministrati da imprenditori lucani a platee nazionali ed internazionali.
A Maratea i destinatari principali sono stati 225 delegati dei Gruppi di Azione Locali dei 68 GAL provenienti 17 paesi europei riuniti in una conferenza internazionale in cui si è discusso di agricoltura, investimenti pubblici, turismo sostenibile, parchi naturali, programmazione comunitaria e ruolo futuro del programma Leader. Per la prima volta una iniziativa di tale rilievo si è tenuta in Italia e, soprattutto, si è tenuta nella splendida cornice della nostra Maratea, in Basilicata. In questo contesto dirigenti, funzionari e tecnici del Dipartimento Agricoltura hanno partecipato in veste di relatori ai diversi workshop e la correttezza e coerenza della nostra partecipazione alla LINC Conference è da qui che si misura.
Mentre a Milano, all’interno del programma “Da Expo ai Territori” e con l’obiettivo di far conoscere strada del gusto che porta in Basilicata, (come ha già precisato Donato Pace) a 200 giornalisti delle principali testate nazionali due imprenditori della ristorazione di successo a Milano ma di provenienza 100% Lucana, e precisamente di Lavello e di Fardella, hanno potuto cucinare con orgoglio i prodotti acquisiti anche in questo caso direttamente da aziende di produzione di prodotti certificati di qualità, anche Bio, di Basilicata.
 
In entrambi i casi, il contributo del Dipartimento alle iniziative è andato nella direzione della promozione e valorizzazione della Basilicata attraverso i nostri prodotti di qualità, agendo innanzitutto come supporto concreto e continuo nei confronti dei produttori locali che li forniscono. Abbiamo poi fatto in modo, attraverso la trasformazione e la somministrazione degli stessi prodotti lucani, di far conoscere, riconoscere, raccontare e, soprattutto, gustare il principale veicolo di promozione e marketing della nostra terra. In contesti nazionali e internazionali di altissima visibilità, nei quali proprio gli ospiti diventano i nostri ambasciatori anche grazie a quanto hanno avuto modo di assaggiare dai nostri territori.
 
Luca Braia
Assessore Politiche Agricole e Forestali
Regione Basilicata

Nota di Gianni Rosa, Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale

"19.700 euro tra pranzi e degustazioni. La politica agricola dell’Assessore Braia

È tutto un ‘magna magna’. Solo nel mese di Settembre l’Assessore Braia ha speso 19.700 euro in pranzi.
Ebbene sì. Con la Determinazione Dirigenziale del Dipartimento Politiche Agricole e Forestali della Regione Basilicata n. 925 del 24/09/2015 si impegna la cifra di 12.000 euro per un pranzo per 220 persone, mentre con la Determinazione Dirigenziale n.919 del 21/09/2015 dello stesso Dipartimento, si spendono 7.700 euro per una degustazione.
In pratica, i 12.000 euro sono serviti per una ‘cena di lavoro’ per 220 persone in occasione di una conferenza internazionale, denominata Leader Inspired Network Community (LiNc 2015), svolta tra il 29 settembre e il 01 ottobre 2015 tra Lauria, Rotonda, Senise e Maratea. Si tratta di un raduno dei GAL d’Europa che ha l’obiettivo “di incoraggiare lo scambio di buone pratiche e favorire processi virtuosi di cooperazione trasnazionale” al quale i funzionari del “Dipartimento Politiche Agricole e Forestali, a vario titolo impegnati nella gestione del Programma di Sviluppo rurale 2007/2013 ovvero nella predisposizione del nuovo Programma 2014/2020” e i “vari soggetti coinvolti nell’Assistenza Tecnica al PSR” non possono proprio mancare.
L’Assessore Braia deve essere di quelli che ritiene la tavola il luogo migliore per parlare di lavoro. Certo, in una tavolata di 220 persone immaginiamo su quali ‘buone pratiche’ si siano confrontati gli avventori.
I 7.700 euro, invece, sono stati spesi in modo ancora più incomprensibile. Il banchetto per 200 persone alla cifra di 35 euro ciascuna, infatti, è stato organizzato in occasione dell’assemblea dell’Ordine dei Giornalisti, programmata per il giorno 23/09/2015 presso l’EXPO a Milano. Le prelibatezze lucane, però, non sono state cucinate da imprenditori lucani ma da “operatori nell’area di Milano dotati della necessaria capacità tecnica ed affidabilità nella esecuzione di ricette regionali tipiche”. In pratica, questa degustazione è stata fatta sì con ricette e, si spera, prodotti lucani ma pagando operatori milanesi.
Alla fine, un’unica cosa è certa: ‘si magna’ sempre. Alla faccia dei Lucani che non arrivano a fine mese.
Ma questo è tipico della rivoluzione di Pittella, a mangiare sono sempre gli stessi, cioè i suoi amici."



Sassiland News - Editore e Direttore responsabile: Gianni Cellura
Testata registrata presso il Tribunale di Matera n.6 del 30/09/2008




 
Vota questo contenuto

Ultimi commenti

Da p.zza Vittorio Veneto - zona Ipogei

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale ciò che sta accadendo in piazza Vittorio Veneto - zona Ipogei a Matera ! Osserva il semplice movimento cittadino, o gli eventi organizzati in piazza, o semplicemente il tempo che fa. Nella pagina potrai trovare anche utilissime indicazioni per giungere a Matera o relative all' evento che potrai osservare .

Da via La Martella e via Appia

webcam Matera Clicca qui per osservare in tempo reale il traffico sulla via Appia, all'altezza dello svincolo per via La Martella a Matera

Vista Cattedrale di Matera

Clicca qui per osservare la Cattedrale di Matera sulla Civita degli antichi Rioni

Articoli correlati